Corriere dello Sport

Italia

Vedi Tutte
Italia

Gentile: «Troppi stranieri nelle giovanili»

Gentile: «Troppi stranieri nelle giovanili»

L'ex ct dell'Under 21: «Ci sono squadre primavera con 10 o 11 non italiano in campo»

Sullo stesso argomento

 

lunedì 12 ottobre 2015 11:27

ROMA - "Troppi stranieri" nelle giovanili dei nostri club sono un problema per il calcio italiano, "bisogna correre ai ripari". Parola di Claudio Gentile, l'indimenticabile terzino juventino campione del mondo con l'Italia di Bearzot nel 1982 a Madrid. Intervenuto al programma radiofonico Rai 'Radio anch'io lo sport', Gentile ha sottolineato che "nelle primavere dei nostri club ci sono più stranieri che italiani. Quando ero alla guida dell'under 21 andavo a vedere le squadre, c'erano meno stranieri. Oggi ci sono formazioni con dieci o undici stranieri in campo. Per un giovane italiano è difficile trovare spazio. In Germania invece non si sono mai in campo meno di 5 o 6 tedeschi per squadra. Bisogna fare qualcosa, ha concluso Gentile. Se non si corre ai ripari, in futuro i problemi saranno ancora più di quelli che abbiamo oggi".

Per Approfondire

Commenti