Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Kanerva: «L'Italia è forte, ma io ci credo»
© EPA
Italia
0

Kanerva: «L'Italia è forte, ma io ci credo»

Il ct della Finlandia ha lodato gli azzurri e, anche se la sua nazionale è sfavorita, non ha alzato bandiera bianca. Anzi... "Noi come la Svezia? Magari...".

INVIATO A UDINE - Il ct della Finlandia, Markku Kanerva, è fiducioso in vista della gara di domani sera contro l’Italia. Pensa che la sua formazione sia pronta a giocare contro gli azzurri e non crede che farà la parte della vittima sacrificale.

Kanerva, che idea si è fatto della rinnovata nazionale di Mancini?
Ho visto che in squadra ci sono giovani capaci e che vengono da squadre importanti. Si tratta di giocatori di alto livello che magari hanno 19 anni e hanno partecipato agli Europei Under 19.

Qual è il vostro obiettivo in questo girone?
Il nostro obiettivo è la qualificazione agli Europei: vogliamo arrivare tra le prime due.

Firmerebbe per un pareggio?
Mi hanno chiesto più volte se il pareggio sarebbe un risultato soddisfacente. Come squadra speriamo sempre di vincere e con quell’obiettivo scenderemo in campo. Farlo in Italia è difficile, ma se la squadra ha fiducia come io, possiamo farcela

Nell’Italia mancheranno Chiesa e Insigne. Chi teme di più?
Tutti. L’Italia ha delle alternative importanti e l’elenco dei giocatori bravi è lungo. Non possiamo concentrarci sui singoli, ma sulla squadra.

Si ispirerà alla Svezia, che ha eliminato l’Italia dai Mondiali, come tattica di gioco?
Quello della Svezia è stata un risultato enorme. L’Italia ha dominato la partita, ma la Svezia si è comportata con grande disciplina e si è difesa bene. Noi cercheremo di fare lo stesso.

Come cercherà di limitare il palleggio dei tre centrocampisti dell’Italia?
Palleggiare è un modo per difendersi e l’Italia ha Verratti e Barella. Ci potrebbero mettere in difficoltà con il loro palleggio e cercheremo di trovare le giuste armi per controbattere.

Vedi tutte le news di Italia

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti