Mondiali U20, l'Italia chiude quarta. L'Ecuador vince 1-0
© AP
Italia
0

Mondiali U20, l'Italia chiude quarta. L'Ecuador vince 1-0

Finisce ai tempi supplementari della finale per il 3° posto l'avventura azzurra: Olivieri fallisce un calcio di rigore al 95', Mina segna il gol-vittoria al 104'

Gdynia (Polonia) - Un'Italia Under 20 falcidiata dalle assenze (Pinamonti, Scamacca, Frattesi e, per 82 minuti, Pellegrini) e tramortita dal pareggio annullato al 95' della semifinale con l'Ucraina, non trova la grinta, la fame e la rabbia agonistica per confermare il bronzo conquistato nella precedente edizione dei Mondiali di categoria, in Corea del Sud nel 2017: allo stadio Gosir di Gdynia, infatti, vince l'Ecuador 1-0 dopo i tempi supplementari in virtù della rete di Mina al 104'. Grandi rimpianti per gli Azzurrini di ct Nicolato, che hanno fallito un calcio di rigore al 95' con Olivieri (poi espulso).

Primo tempo avaro di emozioni

La squadra rivelazione, la nostra Nazionale, e la grande favorita della manifestazione, l'Ecuador, avversarie già nel girone, si ritrovano contro nella finalina per il terzo posto. Assenze, stanchezza e un velo di tristezza per la grande occasione persa giocano un ruolo fondamentale in un match che, almeno nei primi 45', ha ben poco da offrire. Ci prova un po' di più l'Italia, cercando di farsi vedere dalle parti di Ramirez con Del Prato (12' e 39') ed Alberico (20'), la selezione sudamericana "risponde" soltanto con due velleitari tentativi di Campana Rezebala, che si spengono entrambi molto distanti dalla porta difesa da Carnesecchi.

L'Italia cala alla distanza

I ritmi tutt'altro che forsennati della nostra Nazionale, calano drasticamente nella ripresa. L'Ecuador ne approfitta, prendendo campo e spingendosi in avanti con maggiori continuità ed intensità. La tripla occasione ravvicinata firmata Cifuentes (55')-Campana (56')-Palacios (59') non comporta nulla più che qualche brivido e l'opportunità, per Carnesecchi, di far bella figura in mondovisione. I sudamericani, ad ogni modo, tengono il pallino del gioco in mano e per vedere l'Italia nella metà campo avversaria bisogna invece attendere il 72', quando Candela tenta invano di sorprendere Ramirez. È invece il tiro a giro di Rezebala (77') a spaventare gli Azzurrini, ma il sinistro del talentuoso numero dieci ex Psv si spegne sul fondo, seppur di un soffio. Colpita nell'orgoglio, l'Italia reagisce ed una brillante combinazione con Tripaldelli libera il neoentrato Colpani (78') al tiro, col mancino ad incrociare che esce di poco. L'occasione clou, però, arriva al quinto del primo tempo supplementare, col calcio di rigore fallito da Olivieri: il talentino della Juventus U23, poi, si fa espellere tre minuti più tardi, spianando la strada al gol-vittoria di Mina al 104'. Dopo il bronzo di due anni fa, l'Italia deve accontentarsi stavolta della quarta piazza.

Tutte le notizie di Italia

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta