De Rossi ricoverato: “Ho avuto paura. Non è un Covid da curare a casa”

L’ex centrocampista della Roma in una nota audio inviata agli amici: “Avevo troppi sintomi che non andavano via, ho la polmonite interstiziale bilaterale”
De Rossi ricoverato: “Ho avuto paura. Non è un Covid da curare a casa”© Getty Images
TagsDe RossiCovid

Le sue condizioni sono buone - come dichiarato dal direttore sanitario dell'Istituto Spallanzani, il prof. Francesco Vaia - ma la paura è stata tanta. Daniele De Rossi, ancora ricoverato per Covid, ha raccontato tutto agli amici in una nota audio: "Sono venuto perché avevo troppi sintomi che non andavano via, ho la polmonite interstiziale bilaterale, non a un livello gravissimo però ce l'ho. Non è uno stadio al limite, ma non è neanche un Covid da curare a casa”.

I messaggi di Sarah Felberbaum per il marito

De Rossi: “Sentivo tutto ovattato”

Nell'audio, al quale l'ex campione del mondo ha aggiunto anche una foto (la diffusione di entrambi ha infastidito i familiari e gli amici più stretti) spiega che nei giorni scorsi si è "alzato dalla sedia ma senza farlo in maniera troppo veloce, normale come sempre e ho avuto un mezzo mancamento. Sentivo tutto ovattato, ho barcollato e mi sono messo paura, ho chiesto di fare un controllo. Sono venuto qui ed ho la polmonite interstiziale bilaterale, non a un livello gravissimo però ce l'ho, era meglio se non ce l'avevo. E mi hanno detto soprattutto che se non fossi venuto.... Non è uno stadio al limite ma non è neanche un Covid da curare a domicilio”.

De Rossi ricoverato allo Spallanzani per Covid
Guarda il video
De Rossi ricoverato allo Spallanzani per Covid

Mister Calcio Cup europei

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti