Italia, Pafundi: "Ecco cosa mi ha detto Mancini prima di entrare"

Il classe 2006 racconta l'emozione dell'esordio in Nazionale: "Che strano il primo giorno, è stato un sogno"
1 min
TagsPafundiItalia

Uno che esordisce in Nazionale maggiore a 16 anni, diventando il più giovane a riuscirci negli ultimi cento anni, è a tutti gli effetti un predestinato. Simone Pafundi contro l'Albania ha vissuto una notte speciale, entrando in campo al 90' con la fiducia di Mancini e un mix di emozioni che ha provato a raccontare: "L’emozione è stata forte e tanta, era un sogno che avevo da quando ero piccolo, è stato tutto molto bello. Mancini prima di entrare in campo non mi ha detto niente, penso per farmi giocare tranquillo", ha spiegato nell'intervista pubblicata su Twitter dal profilo ufficiale degli Azzurri. "Ho videochiamato subito mia mamma, mio padre e mio fratello. L’esperienza nelle giovanili azzurre mi è servita da trampolino, ringrazio tutto lo staff dell’Under 17 perché è anche merito loro se sono qui. Il primo giorno è stato strano per me, poi è andato tutto liscio e i compagni sono stati gentili", ha aggiunto e concluso.

Italia, Mancini punta l'Austria: Chiesa si scalda
Guarda la gallery
Italia, Mancini punta l'Austria: Chiesa si scalda


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti