Corriere dello Sport

Under 21

Vedi Tutte
Under 21

Under 21, Slovenia-Italia 0-3 super Monachello, doppietta e assist per Benassi

Under 21, Slovenia-Italia 0-3 super Monachello, doppietta e assist per Benassi
© Getty Images

Gli azzurrini impegnati nella gara di qualificazione agli Europei 2017 sono a punteggio pieno dopo due turni

 

giovedì 8 ottobre 2015 18:16

CAPODISTRIA (SLOVENIA) - Gaetano Monachello da Agrigento, attaccante in forza all'Atalanta di Reja, con sole 2 presenze e 48 minuti giocati in Serie A quest'anno e ha regalato la seconda vittoria all'Under 21 di Di Biagio, nella corsa all'Europeo. Slovenia-Italia finisce 3-0 per gli azzurri, grazie a due reti dell'atalantino, sempre di sinistro da fuori area e al suo assist per Benassi. La prima al 71', dieci minuti dopo esser entrato al posto di Bernardeschi, la seconda all'84 dopo azione solitaria. Il sigillo del torinista in contropiede all'87' con la palla che si infila bassa sul palo lungo del portiere sloveno. Ora l'Italia è a punteggio pieno con due partite giocate, come la Serbia (che ha battuto ieri Andorra) e come l'Irlanda. Anche la Slovenia è a sei punti, ma con 4 gare giocate.

SLOVENIA-ITALIA 0-3: tabellino, cronaca e classifica

SEMPRE TRIDENTE - Di Biagio ha schierato il suo solito 4-3-3, col fiorentino Bernardeschi e il barese Boateng ai lati del centravanti Cerri, ora al Cagliari. A centrocampo Mandragora alla Di Biagio davanti alla difesa, con Cataldi e Benassi da intermedi. Rugani e Romagnoli pilastri in difesa, davanti a Cragno. Sul piano tecnico non c'è mai stata partita e spesso il portiere Sorcan ha salvato la sua squadra. La svolta è arrivata con l'ingresso in campo di Monachello, coinciso pure con un calo d'attenzione degli avversari. L'attaccante, uomo del giorno, condivide la gioia con i compagni: «Ringrazio tutti per avermi permesso di realizzare queste reti, che festeggio grazi ai miei compagni e all'allenatore».

ORA L'IRLANDA - Il prossimo impegno degli azzurrini è mercoledì prossimo a Vicenza contro l'Irlanda, passaggio obbligato prima dell'incontro clou contro la Serbia il 13 novembre che verrà. Di Biagio mette in guardia tutti: «Sono partite sempre ostiche contro quaste squadre che puntano tutto sulla grande fisicità. Sono contento perché abbiamo preparato bene questa partita e i ragazzi hanno risposto al meglio. Bravo Monachello, ma tutti gli altri, siamo a buon punto. Decisivo è stato dare un peso diverso all'attacco nel momento giusto della partita».

Per Approfondire

Commenti