Catania, la clamorosa espulsione dell'allenatore fa il giro del web

Il tecnico della squadra di casa perde le staffe e viene prontamente sanzionato con un cartellino rosso

Nel corso della partita di Serie C Catania-Vibonese, disputata ieri sera e vinta 2-1 dai padroni di casa grazie ai gol di Welbeck e Pecorino, è avvenuto un clamoroso episodio che sta rimbalzando tra le varie piattaforme social. L'allenatore dei padroni di casa, Giuseppe Raffaele, è stato espulso nei minuti di recupero per essere entrato in campo a fermare un'azione della squadra avversaria, che stava attaccando alla ricerca del pareggio. Non essendo d'accordo con una decisione arbitrale, il tecnico ha pensato di farsi giustizia da solo e, scegliendo bene il tempo dell'intervento, ha sfilato via il pallone al giocatore della Vibonese che correva proprio davanti alla panchina del Catania.

Chi è l'allenatore del Catania Giuseppe Raffaele

Il protagonista dell'espuslione diventata virale guida il Catania dal 14 agosto 2020. Nelle ultime due stagioni ha ottenuto discreti successi sulla panchina del Potenza, giunto alla conquista di piazzamenti di rilievo nel girone C e successivamente apprezzato nel corso dei playoff. Giuseppe Raffaele Adamo è nato a Barcellona Pozzo di Gotto (Messina) il 5 dicembre 1975. Dopo le prime esperienze nell’Eccellenza siciliana approda in serie D con l’Igea Virtus, squadra della sua città natale. A luglio del 2018 la firma con il Messina, dove però, complice una falsa partenza, Raffaele resta ben poco, circa un mese. Sempre nel 2018, ma ad ottobre, l'occasione del riscatto con il Potenza e poi l'avventura catanese.

Commenti