Bari, comincia l'era Vivarini:
© LAPRESSE
Serie C
0

Bari, comincia l'era Vivarini: "Non c'è piazza migliore di questa"

Il nuovo tecnico: "Fare spettacolo in fondo è lo scopo del calcio. Serve mentalità vincente, saremo noi a decidere le nostre sorti"

BARI - Giorno di presentazioni in casa del Bari, dove il neo tecnico dei galletti Vincenzo Vivarini esordisce così in conferenza stampa: "Fare spettacolo, il calcio è questo in fondo. L’unico modo per fare spettacolo è avere il controllo del gioco e avere in mano il possesso palla. Dominare attraverso una mentalità vincente. Credo che una piazza migliore di Bari non ci sia, adesso bisognerà lavorare per raggiungere insieme gli obiettivi prefissati. Ci tengo a salutare mister Cornacchini (esonerato dopo il ko col Francavilla, nda)". Il nuovo allenatore, in passato all'Ascoli si è presentato con un pareggio interno col Monopoli: "Il primo tempo può rappresentare un punto di partenza: atteggiamento giusto, baricentro alto. Ovvio che senza l’ingenuità del rigore avremmo chiuso il primo tempo in vantaggio e questo ci avrebbe permesso di affrontare meglio la ripresa".

De Laurentiis: "Bari in Serie A il prima possibile"

Riguardo a ciò che serve ai biancorossi: "In questo momento manca un po' la vittoria, ma ripartiamo dagli aspetti positivi. Non si poteva certo stravolgere nulla, ho cercato di far passare pochi concetti ma ben chiari; bisogna dare idee, compiti da svolgere in campo e per fare questo bisogna essere preparati, non si può essere approssimativi; il calcio ha aspetti imponderabili e imprevedibili, la preparazione aiuta a limitarli. Cerchiamo la nostra identità e di certo bisognerà crescere in intensità; c’è da lavorare, ma la squadra ha voglia. Adesso faremo un’analisi attenta e prenderemo le decisioni opportune per sfruttare al massimo il capitale tecnico e umano a disposizione". Vivarini conclude così: "Non sarà mai questione di modulo, ma di atteggiamento, non far giocare la squadra avversaria, avere idee chiare. Serve mentalità vincente, ci sono tutti i presupposti per fare bene, ma saremo noi a decidere le nostre sorti".

De Laurentiis: "Mio figlio si occuperà del Bari"

Tutte le notizie di Serie C

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

 

Classifica completa

 

 

Classifica completa

 

 

Classifica completa