Morte Maradona, Luque si difende: "Mai abbandonato Diego". Battaglia per l'eredità

La figlia Jana avrebbe già avviato le pratiche legali mentre Dalma e Giannina si sarebbero rivolte all'avvocato Fernando Burlando per rappresentarle
Morte Maradona, Luque si difende: "Mai abbandonato Diego". Battaglia per l'eredità© ANSA

BUENOS AIRES - Leopoldo Luque non ci sta a fare da capro espiatorio per la morte di Diego Armando Maradona. Il neurologo che ha operato il Pibe De Oro alla testa a inizio novembre ha presentato una difesa scritta in cui sostiene di non aver mai abbandonato il suo paziente: "Nessuno poteva immaginare che il suo cuore potesse cedere all'improvviso", la versione di Luque, che 'scarica' sulle figlie di Maradona la decisione di affidare a un altro medico la responsabilità delle cure. A detta del neurologo proprio questo medico - la cui presenza è una novità assoluta nell'indagine - avrebbe rifiutato la sua presenza nella casa dove poi Diego è morto. "Il nostro cliente - scrivono poi i legali del neurologo - non ha mai messo in pericolo la vita o la salute del suo amico, è stato lui a portarlo in clinica per fare un check-up completo e sottoporlo a una Tac", il riferimento agli esami che hanno poi portato all'intervento alla testa. "Diego è stato poi assistito anche da una psichiatra e da uno psicologo perché tutti gli avevano consigliato di curare la sua dipendenza. Non permetteremo che si arrivi a un'incarcerazione solo per offrire un colpo a effetto".

Tevez segna e indossa la maglia che fu di Maradona
Guarda la gallery
Tevez segna e indossa la maglia che fu di Maradona

Battaglia per l'eredità

La battaglia per l'eredità del Pibe de Oro, intanto, sembra già cominciata, anche sui media dove Dalma ha scritto: "Sono distrutta e non so come andare avanti", riferendosi alla zia Ana secondo la quale la figlia avrebbe abbandonato il padre a se stesso. Battaglia che sta per iniziare anche in tribunale: la figlia Jana avrebbe già avviato le pratiche legali mentre Dalma e Giannina si sarebbero rivolte all'avvocato Fernando Burlando per rappresentarle. Il primo passo sarà stabilire l'ammontare del patrimonio di Maradona (si parla di 40-50 milioni di dollari) e quanto spetta a ciascuno dei cinque figli riconosciuti, mentre parallelamente andranno avanti anche i procedimenti avviati dagli altri presunti figli del Diez fra La Plata, Cuba e Spagna e di cui si occuperà Matias Morla, ultimo legale dell'ex fuoriclasse del Napoli. Nelle prossime ore in Argentina è atteso anche Diego jr.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti