Morte Maradona: due nuovi indagati per omicidio colposo

Sono Nancy Forlini e Mariano Perroni, incaricati di coordinare i servizi medici a casa del Diez. Gli indagati salgono a sette
Morte Maradona: due nuovi indagati per omicidio colposo© ANSA

SAN ISIDRO (ARGENTINA) - Due nuovi indagati nell'inchiesta sulla morte di Diego Armando Maradona. Si tratta di Nancy Forlini, dirigente della compagnia assicurativa che si occupava della copertura clinica del Pibe de Oro e Mariano Perroni, impiegato della Medidom, società che gestiva il personale all'interno dell'abitazione dell'ex calciatore. Secondo gli inquirenti, entrambi sono responsabili delle carenze mediche, strumentali e di personale, che sono state registrate nella gestione del ricovero casalingo di Maradona. Secondo la magistratura, Forlini e Perroni hanno poi indotto l'infermiera Dahiana Madrid (anche lei indagata) a dichiarare il falso nel primo interrogatorio, quando affermò che fu Maradona a rifiutare le visite, necessarie a rilevare i parametri vitali. In un secondo momento la Madrid confessò invece di non essere passata la mattina del 25 novembre, quando ci fu il decesso del Diez.

La statuina di Maradona al Museo Fortunato
Guarda la gallery
La statuina di Maradona al Museo Fortunato

Gli indagati diventano sette

Forlini e Perroni portano dunque il numero degli indagati a quota sette, aggiungendosi a Leopoldo Luque, alla psichiatra Agustina Cosachov, allo psicologo Carlos Diaz e agli infermieri Ricardo Almiron e Dahiana Madrid. L'otto marzo gli indagati  dovranno rispondere del loro operato alle domande di un'apposita commissione medica, che avrà il compito di valutare eventuali responsabilità del personale specializzato. Infine, è stata ordinata una "nuova dichiarazione di testimonianza per Jana e Gianinna Maradona", convocate rispettivamente per giovedì e venerdì prossimi.

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti