Morte Maradona, interrogata la psichiatra: "Il cuore funzionava bene"

Queste le parole del legale di Agustina Chosachov, tra i sette indagati per la morte del Pibe de Oro, e che rischia dai 6 ai 25 anni di reclusione
Morte Maradona, interrogata la psichiatra: "Il cuore funzionava bene"

La procupa di San Isidro ha oggi interrogato Agustina Cosachov, psichiatra di Diego Armando Maradona accusata di omicidio doloso assieme ad altre sei persone e che rischia dagli 8 ai 25 anni di reclusione. Secondo la perizia l'ex Pibe de Oro venne abbandonato dal team sanitario, il cui lavoro risultò "inadeguato, carente e sconsiderato".

Le parole del legale di Agustina Cosachov

Diversa l'opinione del legale della psichiatra, Vadim Mischanchuk, che ha dichiarato: "Non c'è alcuna prova che gli psicofarmaci, somministrati in queste dosi, possano aver causato l'insufficienza cardiaca. La patologia cardiaca scoperta durante l'autopsia non si è tradotta in alcun sintomo quando il paziente era in vita, motivo per cui non e' stato curato nelle cliniche dove è stato ricoverato. Quando ha lasciato la clinica Olivos, in era stato operato alla testa, il suo cuore funzionava bene". Lunedì dovrebbero chiudersi gli interrogatori: convocato il neurochirurgo e medico personale di Maradona, Leopoldo Luque.

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti