Clamoroso in Scozia: "Il fantasma di Maradona in diretta tv"

Una figura molto somigliante al Pibe de Oro ai tempi del Mondiale di Messico '86, apparsa sullo sfondo durante un'intervista al vice allenatore del Dundee Utd, ha reso virale il video
Clamoroso in Scozia: "Il fantasma di Maradona in diretta tv"
4 min
TagsMaradona

DUNDEE (Scozia) - Liam Fox, vice-allenatore del Dundee United, sta parlando nel corso di un'intervista trasmessa sui canali di Sky Sports Uk, quando improvvisamente, sullo sfondo, compare una figura che fa jogging sul prato verde del centro sportivo scozzese. Nulla di strano, fin qui, se non fosse che l'uomo casualmente ripreso dalle telecamere è estremamente somigliante a Diego Armando Maradona, all'apice della sua carriera: per intenderci, quello che trascinò l'Albiceleste al successo nella Coppa del Mondo di Messico 1986. Il filmato è diventato immediatamente virale, soprattutto in Argentina, dove numerose persone si sono lasciate trascinare dalla romantica suggestione, domandandosi cosa ci facesse il fantasma del Pibe de Oro nel Regno Unito.

"C'è il fantasma di Maradona": tutti i casi precedenti

A non ancora due anni dalla sua scomparsa (il triste anniversario cadrà il prossimo 25 novembre), il ricordo di Maradona è indelebile per molti appassionati di calcio, non soltanto argentini. L'affetto incondizionato può giocare alcuni scherzi, specie nel cuore di chi non si rassegna ad una realtà difficile da accettare. È per questo, forse, che a cadenza regolare, da ogni angolo del globo, rimbalzano voci circa alcuni avvistamenti del fantasma del compianto Pibe de Oro. Il primo, in ordine temporale, è il più poetico, onirico, a tratti metafisico: era la notte del 30 novembre 2020, Diego se n'era andato da neanche cinque giorni, quando nel cielo di Paranà comparve la sua figura, nascosta - neanche tanto - tra le nuvole, con la Luna che ne illumina la maglia numero 10. Una settimana dopo, a Buenos Aires, viene immortalata una nube che sembra ricalcare il profilo dell'ex fuoriclasse di Boca Juniors, Barcellona e Napoli mentre bacia la Coppa del Mondo. Ma non è finita qui: il 1° giugno scorso, in occasione della Finalissima tra Italia ed Argentina, circola sul web una foto di un suo sosia seduto sugli spalti di Wembley ad assistere ad un match che - certamente - Diego non si sarebbe perso. Quindi, a distanza di soli nove giorni, un'analoga situazione si verifica durante la sfida tra il Gimnasia La Plata (la sua ultima squadra da allenatore) e il Patronato. Si giunge così all'ultimo episodio, che fa gridare al miracolo: nulla di strano, per chi è stato capace di "far battere il corazon" per una vita intera. Del resto, citando Indro Montanelli in un aforisma dedicato alla strage di Superga e del Grande Torino che ben si presta all'indimenticato Maradona, "gli eroi sono sempre immortali agli occhi di chi in essi crede".

Il leggendario arrivo di Maradona a Napoli diventa uno spettacolo teatrale
Guarda il video
Il leggendario arrivo di Maradona a Napoli diventa uno spettacolo teatrale


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti