Corriere dello Sport

Mondiale Club

Vedi Tutte
Mondiale Club

Ancelotti: Il Real vuole chiudere bene l'anno

© Ansa

Il tecnico dei 'Blancos': «Ci sarà tempo per parlarne. Anche la società lo vuole per cui troveremo una soluzione»

 

venerdì 19 dicembre 2014 19:11

ROMA - "La squadra sta bene e siamo fiduciosi. Vogliamo finire bene quest'anno": Carlo Ancelotti fa professione di ottimismo alla vigilia della finale del Mondiale per club, in programma domani a Marrakech contro gli argentini del San Lorenzo. E nemmeno il cambio di arbitro 'last minutè dell'arbitro Pedro Proenca, ricusato dagli argentini che, regolamento alla mano, hanno chiesto e ottenuto un fischietto proveniente da una federazione terza (il guatemalteco Lopez Castellanos) urta la sua proverbiale signorilità: "Un vantaggio per loro? non credo. Io davvero non credo che cambierà a. La Fifa parla da sempre di fair play fa e penso che così sarà. Tutto ciò che ci accade intorno non ci interessa - ha aggiunto Ancelotti in conferenza stampa - Io non so chi sarà l'arbitro e non ci piace saperlo. Ognuno deve fare lo stesso in campo. Noi giochiamo e l'arbitro arbitra. Noi cercheremo di preparare bene la gara e a giocare la partita perfetta, il resto non mi interessa".

FORMAZIONE - Venendo all'undici da mandare in campo, il tecnico romagnolo non si sbilancia su Ramos e James Rodriguez: "Sono due situazioni diverse. James ha corre alcun rischio, da mercoledì si allena con la squadra. La situazione è diversa per Ramos, dobbiamo aspettare l'ultimo allenamento e vedere come reagisce il muscolo. Prenderemo insieme una decisione, ma ascolteremo anche quello che dicono i medici". Una battuta anche sulla lunga striscia di vittorie (sono 21) e alla ritrovata armonia dello spogliatoio: "Non faccio lo psicologo, ma solo l'allenatore - ancora Ancelotti - metto a disposizione la mia esperienza come giocatore e cerco di avere un buon rapporto con i giocatori. Non sono nè psicologo nè psichiatra. Forse in futuro me ne servirà uno dopo tutte le conferenze stampa che faccio....". Anche in Marocco si parla del suo rinnovo ma, chiosa, "ci sarà tempo per parlarne. Anche la società lo vuole per cui troveremo una soluzione".

Per Approfondire