Corriere dello Sport

Belgio

Vedi Tutte
Belgio

Mondiali, il programma degli ottavi di finale

Una 'full immersion' di calcio prima della fase calda dei quarti, delle semifinali e della finale: ecco Brasile-Cile, Colombia-Uruguay, Olanda-Messico, Costa Rica-Grecia, Francia-Nigeria, Germania-Algeria, Argentina-Svizzera e Belgio-Usa

 Tommaso Maggi

venerdì 23 gennaio 2015 10:45

ROMA - I mondiali brasiliani entrano nel vivo. La fase a gironi ha finalmente stabilito le sedici Nazionali migliori del mondo. Da sabato 28 giugno partiranno gli ottavi di finale con due partite al giorno fino al 1 luglio. Una 'full immersion' di calcio prima della fase calda dei quarti, delle semifinali e della finale.

GRANDI ESCLUSE - Non sono mancate le sorprese in questa prima parte della kermesse mondiale che ha visto eliminare tre grandi Nazionali come i campioni in carica della Spagna, l'Italia e l'Inghilterra più il Portogallo di Ronaldo, uno dei più grandi giocatori del mondo.

RIVELAZIONI - Ci saranno agli ottavi, invece, Costa Rica e Cile, probabilmente, le due più grandi rivelazioni dei gironi: la Nazionale di Luis Pinto ha sorpreso tutti conquistando il primo posto nel gruppo D con Uruguay, Italia e Inghilterra. Del Cile, invece, ricorderemo la grande vittoria contro la Spagna che ha di fatto messo fine al dominio del 'tiki taka' della Nazionale di Del Bosque.

NEYMAR SFIDA SANCHEZ - E ora via agli ottavi di finale. Aprirà le danze il Brasile che se la vedrà con il Cile. La Nazionale di Scolari, dopo un avvio incerto, sembra aver ingranato, con un Neymar sempre più protagonista. La stella del Barcellona è, insieme a Messi e Muller, il capocannoniere di questo Mondiale con 4 gol (doppietta all'esordio con la Croazia e doppietta contro il Camerun). Non sarà semplice però per la Selecao che si torverà di fronte un Cile agguerritissimo che si è permesso di far riposare Vidal contro l'Olanda. Sarà anche la sfida fra Sanchez e Neymar compagni di squadra nel Barça.

URUGUAY SENZA SUAREZ - L'altra sfida in programma il 28 giugno è Colombia-Uruguay. La Nazionale di Peckermann, la più 'italiana' del Mondiale (con Armero, Yepes, Zapata, Zuniga, Cuadrado, Guarin e Ibarbo) , ha soprpreso tutti gli addetti ai lavori con un gioco spettacolare che le ha consentito di chiudere il girone a punteggio pieno con tre vittorie su tre. Sfiderà l'Uruguay che, dopo aver eliminato l'Italia, si ritroverà con un Suarez in meno, squalificato per il morso a Chiellini.

ARANCIA MECCANICA - Un'altra Nazionale ad aver impressionato nella fase a gironi è l'Olanda (tre vittorie su tre anche per loro) che sfiderà il Messico. Gli 'orange', pur mostrando alcune pecche in fase difensiva, hanno finora il miglior attacco del torneo con 10 reti (la metà nella 'manita' alla Spagna). Non sarà però un match scontato quello con il Messico che ha dimostrato di essere una squadra solida, capace di fermare sullo 0-0 il Brasile.

SOGNO QUARTI - La sfida 'debole' degli ottavi di finale è senza dubbio quella tra Costa Rica e Grecia. Due squadre che non partivano con i favori del pronostico e che hanno ora la possibilità di arrivare ai quarti di finale. La Nazionale di Luis Pinto sarà guidata in attacco da Joel Campbell, uno dei giocatori rivelazione della fase a gironi.

FRANCIA IN FORMA - Una delle Nazionali più in forma è sicuramente la Francia. I 'Bleus', con un Benzema in grande condizione, se la vedranno con la Nigeria, unica selezione africana uscita indenne dalla fase a gironi. La Nazionale di Deschamps sembra nettamente favorita anche grazie ad un'unità di gruppo nello spogliatoio finalmente ritrovata dopo anni di litigi e malumori.

SOLIDITA' TEDESCA - Un'altra sfida il cui pronostico non sembra in discussione è Germania-Algeria. I tedeschi hanno come sempre dimostrato di essere una squadra solida e determinata con poche stelle dal valore milionario ma con un gruppo di grandi giocatori messi in campo molto bene da Loew. Avranno di fronte l'Algeria, selezione capace di eliminare la Russia di Capello ma che non ha rubato l'occhio. Non dovrebbero esserci problemi per la Nazionale tedesca, che nelle ultime partite si è concessa il lusso di tenere inizialmente in panchina Klose (record di gol di Ronaldo già eguagliato, l'obiettivo è superarlo). La selezione di Loew si affiderà sicuramente ad un Thomas Muller in grande spolvero, già autore di 4 reti (capocannoniere del torneo insieme a Messi e Neymar).

BELGIO DEI GIOVANI - Il Belgio doveva essere la grande sorpresa del Mondiale. Lo è stata fino ad ora, avendo vinto le tre partite del girone. L'impressione, però, è che la Nazionale di Wilmots difetti ancora di esperienza. Ma l'occasione che si presenta è di quelle ghiotte: agli ottavi ecco gli Usa, Nazionale equilibrata e organizzata ma senza stelle di prima grandezza. Potrebbe essere l'occasione per lanciare definitivamente i ragazzi di Wilmots nell'olimpo dei più grandi.

MESSI DECISIVO - Può essere il suo Mondiale. Finora lo è stato. Lionel Messi si è letteralmente messo l'Argentina sulle spalle e l'ha portata agli ottavi andando a segno in tutte e tre le partite del girone. Significativo il gol segnato contro l'Iran che ha sbloccato al 90' una gara che sembrava stregata per l'Albiceleste. Ora la selezione di Sabella se la vedrà con la Svizzera che ha fatto il suo passando da seconda in un giorne con Francia, Ecuador e Honduras. Con Messi in campo, però, non sarà la stessa cosa. La stella del Barcellona sente che il momento è suo, il momento è quello giusto per sconfessare tutti i detrattori che lo indicano inferiore a Maradona. Ora anche lui è decisivo in Nazionale: vuole continuare ad esserlo. Fino alla finale del Maracana.

IL PROGRAMMA - Ecco il programma degli ottavi di finale del Mondiale brasiliano:

Sabato 28 giugno
ore 18 Brasile-Cile
ore 22 Colombia-Uruguay

Domenica 29 giugno
ore 18 Olanda-Messico
ore 22 Costa Rica-Grecia

Lunedì 30 giugno
ore 18 Francia-Nigeria
ore 22 Germania-Algeria

Martedì 1 luglio
ore 18 Argentina-Svizzera
ore 22 Belgio-Usa

Tommaso Maggi
twitter@t_maggi

Per Approfondire