Corriere dello Sport

Uruguay

Vedi Tutte
Uruguay

Scholes ha la ricetta: «Rooney centravanti»

© Getty Images

L'ex compagno di squadra al Manchester United punta sull'attaccante per battere l'Uruguay

 

mercoledì 18 giugno 2014 18:40

ROMA - "Se Wayne Rooney giocherà nella posizione corretta, l’Inghilterra potrà distruggere l’Uruguay colpendolo proprio nel suo anello debole". E’quanto afferma Paul Scholes, leggenda del Manchester United, in esclusiva per il blog di paddy.power.com, nella sua analisi tecnica del prossimo match dell’Inghilterra. Paul Scholes, che dopo il match contro l’Italia ha sostenuto ripetutamente che la posizione migliore in cui Wayne Rooney debba giocare è quella di centravanti, crede che il suo ex compagno di squadra abbia tutto il potenziale per sconfiggere l’Uruguay. In particolare, Scholes ha individuato in Diego Lugano l’anello debole della squadra guidata da Tabarez: "Diego Godin ha vinto la Liga con l’Atletico Madrid la scorsa stagione ed è un ottimo difensore centrale, ma non ci si può aspettare che Godin possa coprire tutti gli errori del suo compagno, Diego Lugano. Lugano è lento e non è riuscito a gestire le incursioni del Costa Rica. Se Wayne Rooney giocherà nella sua posizione ideale può spazzare via Lugano ". Si è poi soffermato sul possibile rientro di Luis Suarez. Il due volte vincitore della Champions League in particolare ha raccontato della sua esperienza simile dopo l’intervento che aveva subito: "Si prevede il rientro di Suarez proprio contro l'Inghilterra a poco più di cinque settimane dall’intervento chirurgico al menisco. Ho avuto operazioni simili e, nella mia esperienza, il rientro può essere più facile della partita successiva: una buona preparazione e l'adrenalina fanno la differenza nella prima partita che si disputa". Continuando a parlare di Suarez, Scholes ha aggiunto: "La scorsa stagione Suarez ha cambiato il suo gioco cercando di mettersi maggiormente al servizio della squadra. E questo lo ha portato a migliorarsi, anche grazie all’intesa avuta con con Daniel Sturridge. Roy Hodgson ha messo in dubbio che Suarez sia un giocatore di prim’ordine lancidogli la sfida a dimostrare tutto il suo valore. Questa dichiarazione di Hodgson può essere stata decisamente avventata: chiedere a David Moyes per la cronaca. Prima che l’Everton giocasse contro il Liverpool a ottobre 2012 ricordo che David Moyes attaccò Suarez per il suo modo di celebrare il goal. Pochi giorni dopo Suarez festeggiò il suo goal facendo proprio le acrobazie tanto criticate di fronte alla panchina di Moyes".

Per Approfondire