MONDIALI 2018

Mondiali 2018

Vedi Tutte
Mondiali 2018

Inter, Wanda Nara: «Icardi ha detto no all'Italia, voleva l'Argentina»

Inter, Wanda Nara: «Icardi ha detto no all'Italia, voleva l'Argentina»

La moglie del capitano nerazzurro torna sul suo rapporto con Maxi Lopez: «Era un po’ donnaiolo....»

 

lunedì 4 settembre 2017 11:17

ROMA - Wanda Nara è sbarcata in Sud America con Mauro Icardi, impegnato nelle qualificazioni al Mondiale con la maglia dell'Argentina. La showgirl è molto ricercata dai media locali e ieri durante la popolare trasmissione di Susana Giménez su «Telefe» ha svelato molti particolari riguardanti la vita del marito. «Mauro sapeva di esser convocato, aveva parlato con Sampaoli - ha spiegato -. La aspettava tanto, ha rifiutato 2 o 3 volte la chiamata dell'Italia. Lui era certo del fatto che prima o poi l’avrebbero convocato nell’Argentina. Il nostro rapporto? Tutti pensano che io sia dominante della coppia ma non è così, Mauro ha un carattere molto forte».

MAXI LOPEZ - Wanda ha riavvolto il nastro della sua relazione con Maxi Lopez: «Lui era un po’ donnaiolo ma gli uomini sono un po’ così. Mauro invece mi ha dato sicurezza, tranquillità. Eravamo amici, aveva 7 telefoni. Ora è cambiato tantissimo, fa una vita tranquillissima. Il suo rapporto con Maxi? Non erano così amici, erano solo colleghi. Non c’era un legame diretto, non erano così amici. E’ normale che ci fossero foto insieme perché erano compagni ma niente di più. Se hanno mai parlato di questa strana situazione? Sì, un paio di volte ma capita anche che si vedano ai compleanni dei bambini».

FUTURO ALL'INTER - L'agente del capitano nerazzurro ha mandato anche dei messaggi rassicuranti sul futuro: «A noi come famiglia conviene restare a Milano perché i bambini vogliono restare lì, poi all’Inter Mauro è felicissimo ed è anche il capitano. Non è intenzione nostra lasciare Milano, poi naturalmente se lui per lavoro dovesse cambiare città lo seguiremmo. Non era in programma che io diventassi la sua manager, in quel periodo lui aveva il suo in scadenza e mi ha chiesto di contattare il Presidente per dirgli che dovevamo trattare il rinnovo di contratto. Inizialmente non ero sicura, ma poi siccome me la cavavo bene abbiamo preso questa decisione. Ora i guadagni di Mauro sono aumentati moltissimo ma questo è dovuto soprattutto al suo talento».

Articoli correlati

Commenti