MONDIALI 2018

Mondiali 2018
0

Brasile, la security russa ferma Canarino Pistola

La mascotte espulsa dall'albergo che ospita la nazionale dopo aver fatto festa prima dell'arrivo dei giocatori a Mosca

MOSCA (RUSSIA) - «Fermate il Canarino Pistola!». Rispondere agli ordini del capo senza ridere è dura, soprattutto se fai parte della security dell’albergo del Brasile e devi bloccare un… pupazzo. O meglio, la mascotte ufficiale della nazionale verdeoro sbarcata a Mosca questa notte. In vista della partita in programma alla Spartak Arena contro la Serbia, il Canarino Pistola ha voluto intrattenere i tifosi che aspettavano il Brasile atterrato nella capitale russa. Cori, canti e balli ma la security lo ha fermato ed espulso dal'albergo perché sprovvisto di pass. Mettere il cordoncino attorno al collo gigante del pennuto forse non è stato facile ma la federazione brasiliana aveva dato per scontata la fama della mascotte anche qui in Russia. così non è stato e il sistema di sicurezza ha rispettato il regolamento. Ora però liberatelo dalla gabbia.

Russia, la mascotte del Brasile espulsa dall'albergo

E lo hanno liberato! Per fortuna i severissimi addetti alla sicurezza di Mosca hanno lasciato andare Canarino Pistola. Come rivela il video del giornalista Josias Pereira su Twitter, la Federazione ha garantito per la mascotte che è tornata in strada a fare festa con i tifosi.

 

Vedi tutte le news di Mondiali 2018

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti