MONDIALI 2018

Italia

Vedi Tutte
Italia

Italia-Inghilterra U-20, Mandragora: «Lottiamo come con lo Zambia»

Italia-Inghilterra U-20, Mandragora: «Lottiamo come con lo Zambia»
© Getty Images

Il capitano degli azzurrini di Evani torna dopo la squalifica e guiderà i suoi nella semifinale del Mondiale Under 20 in Corea: «»

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 7 giugno 2017 16:11

ROMA - «Ho sofferto a vedere dalla tribuna i miei compagni lottare contro lo Zambia e non essere lì con loro. Con l'Inghilterra ci serviranno la stessa determinazione e voglia di vincere». Scontata la squalifica, torna a disposizione Rolando Mandragora e, da buon capitano, sprona l'Italia alla vigilia della storica sfida che mette in palio la finale del Mondiale Under 20. La giornata a Jeonju è iniziata con una visita al 'World Cup Stadium', l'impianto che ospiterà la partita (ore 13 italiane, le 20 locali). Dopo aver ricevuto l'incitamento del Ct Gian Piero Ventura, un po' di amarcord Milan per il tecnico Alberico Evani: Marco Van Basten, oggi responsabile dello Sviluppo tecnologico per la Fifa, ha twittato la sua contentezza per i risultati raggiunti dal vecchio amico e compagno nel Milan di Sacchi, con la promessa di venire a Jeonju per la semifinale. Nel pomeriggio i ragazzi hanno provato schemi tattici e le contromisure da adottare contro i forti avversari.

Mondiali Under 20, diretta Italia-Inghilterra: dove vederla in tv 

I LEONI - Il cammino dei 'leoncini' in Corea è stato quasi impeccabile: quattro vittorie e un pareggio, con otto reti all'attivo e solo due subite, a dimostrazione di quanto questa formazione sia attrezzata sia in difesa che in attacco. Dominic Solanke e compagni avranno uno stimolo in più: cancellare l'esclusione ad opera dell'Italia, un anno fa, dalla finale dell'Europeo Under 19 in Germania in un match deciso dalla doppietta di Federico Dimarco. Sinora l'Inghilterra ha schierato un 4-2-3-1, che ha migliorato l'ordine tattico e dato solidità nelle retrovie. Davanti mancherà per squalifica Onomah (Tottenham). Ma sono comunque brutti clienti Cooke, mediano con buone doti di interdizione e di impostazione, e Solanke, il talento del Liverpool che con Lookman (due reti) e Armstrong, punta centrale, forma la temibile linea d'attacco.

Europer Under 21: i convocati dell'Italia di Di Biagio

CAMMINO - L'Italia è giunta fin qui grazie a tre vittorie, un pareggio e una sconfitta, segnando 9 reti e subendone 7. Non ci sarà Giuseppe Pezzella, espulso dall'arbitro con l'ausilio della VAR nei quarti di finale. Sarà una sfida nella sfida quella di Riccardo Orsolini, che con il venezuelano Cordova condivide il primato delle segnature nel torneo. Quattro le reti realizzate sinora dai due giocatori, e domani con l'attaccante sudamericano il duello sarà a distanza perché a Daejeon sarà di scena l'altra semifinale, il derby sudamericano Uruguay-Venezuela.

Articoli correlati

Commenti