MONDIALI 2018

Italia

Vedi Tutte
Italia

Dalla tattica a Insigne troppo solo, le 4 spine di Ventura

La sconfitta contro la Spagna impone una riflessione profonda: giocatori poco freschi o penalizzati dal modulo, scelte opinabili: ecco cosa non è andato

2 di 4

dal nostro inviato Andrea Santoni

lunedì 4 settembre 2017 09:22

Dalla tattica a Insigne troppo solo, le 4 spine di Ventura
© ANSA

LA TATTICA
Cambiare il 4-2-4 senza bocciarlo

Non si può negare a un tecnico considerato da sempre a ragione uno dei maestri tattici del nostro calcio di voler e poter coniugare il suo modulo ideale, il 4-2-4/4-4-2, con la sua Nazionale. Il processo è iniziato lo scorso novembre a Vaduz, col primo superamento del 3-5-2/5-3-2 contiano. L’evoluzione si è intensificata nel 2017 fino alle buone prestazioni di giugno contro Uruguay e Liechtenstein (2 vittorie, 8 gol fatti, 0 subiti), precedute in primavera dal successo premondiale in Albania. 

[...]

Per il resto, con la nostra arma storicamente migliore, la tattica, abbiamo fatto piangere perfino Del Bosque. Insomma a Madrid poteva e doveva giocare a 3 dietro e con un numero congruo di centrocampisti, anche l’Italia di Ventura, senza per questo pensare così di battere di sicuro i “mostri” né di bloccare il progetto tattico del ct.

[...]

2 di 4

Articoli correlati

Commenti