Zielinski manda a casa Ibrahimovic. Ok il Portogallo di Cristiano Ronaldo

Il centrocampista del Napoli protagonista del successo polacco (2-0) sulla Svezia. Una doppietta di Bruno Fernandes trascina i lusitani
Zielinski manda a casa Ibrahimovic. Ok il Portogallo di Cristiano Ronaldo© Getty Images
3 min

Portogallo e Polonia staccano il biglietto per i Mondiali in Qatar. Cristiano Ronaldo e compagni sconfiggono la Macedoniadel Nord (che in semifinale aveva battuto gli azzurri di Roberto Mancini), con un secco 2-0 grazie ad una splendida doppietta di Bruno Fernandes, mentre Lewandowski e Zielinski trascinano la Polonia, che si impone sulla Svezia con il punteggio di 2-0.

Bruno Fernandes splendida doppietta

Il Portogallo si sbarazza della Macedonia del Nord e ottiene la qualificazione per Qatar2022. Gli uomini di Fernando Santos festeggiano la vittoria al termine di novanta minuti dominati. Primo tempo combattuto, con i padroni di casa che cercano di fare la partita e gli ospiti che si difendono, cercando di pungere in contropiede. I lusitani creano la prima palla gol al 14' con Cristiano Ronaldo, che davanti al portiere avversario angola il tiro e sfiora il palo. Al 25' Diogo Jota svetta su un calcio d'angolo e schiaccia di testa: palla di poco alta sopra la traversa. Alla mezz'ora arriva il gol del vantaggio: Ronaldo rifinisce per Bruno Fernandes, che appena dentro l'area avversaria lascia partire un bolide che si insacca alla destra di Dimitrievski. Al 39' grande occasione per Diogo Jota, che dopo un assist di Ronaldo supera anche il portiere, ma da posizione defilata calcia sull'esterno della rete. Nella ripresa i padroni di casa chiudono la sfida: Diogo Jota serve una palla invitante a centro area per Bruno Fernandes, che al volo realizza la sua doppietta. E' festa grande per i lusitani che ottengono la qualificazione ai prossimi mondiali.

Portogallo-Macedonia 2-0, tabellino e statistiche

Polonia ok con Zielinski

Grazie ad un calcio di rigore di Lewandowski e ad una rete di Zielinski, la Polonia batte la Svezia e festeggia la qualificazione ai Mondiali. Primo tempo equilibrato, con la Svezia che si rende maggiormente pericolosa. Szczesny è costretto a due interventi salva risultato: il primo dopo tredici minuti su un insidioso tiro a girare di Isak, il secondo al 19' su un tentativo di Forsberg. Il portiere della Juventus si supera anche ad inizio ripresa su un tentativo dell'ex compagno Kulusevski. Passano due minuti e i padroni di casa, alla prima occasione, trovano il vantaggio: fallo in area di rigore di Karlstrom e calcio di rigore trasformato con freddezza da Lewandowski. La reazione della Svezia è veemente e Forsberg impegna ancora una volta Szczesny, con un tiro insidioso. Al 63' Polonia vicina al raddoppio con Moder, ma la sua conclusione viene parata da Olsen. Passano dieci minuti e i padroni di casa chiudono la gara con Zielinski. Il centrocampista del Napoli si presenta a tu per tu con l'estremo difensore avversario e insacca con precisione. Nel finale entra Ibrahimovic, ma non riesce ad incidere. 

Polonia-Svezia 2-0, tabellino e statistiche


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti