Stati Uniti-Galles 1-1, un tempo a testa: Bale risponde a Weah

Il secondo incontro del Gruppo B termina con un giusto pari: americani in vantaggio con il figlio d'arte, britannici che rispondono dal dischetto con la loro stella. Ko lo juventino McKennie e lo spezzino Ampadu
4 min
TagsQatar 2022Stati UnitiGalles

AL RAYYAN (Qatar) - Il match del Gruppo B fra Stati UnitiGalles si è subito trasformato in un potenziale spareggio per il secondo posto dopo il 6-2 rifilato dall'Inghilterra all'Iran nel primo match della seconda giornata di Qatar 2022. E in effetti la sfida dell'Ahmad Bin Ali Stadium è stata una vera battaglia tra due squadre organizzate e caparbie, che pochi fronzoli hanno concesso al caloroso pubblico. E' terminata 1-1 con gli Usa avanti grazie al guizzo del figlio d'arte Weah e i britannici che rispondono con la loro stella Bale.

Per la storia e per la gloria: obiettivo secondo posto

Stati Uniti e Galles si presentano motivatissime all'appuntamento iridato, animate dalla voglia di riscatto e dal desiderio di riscrivere la storia calcistica dei rispettivi Paesi. Gli americani, scottati dalla mancata partecipazione al Mondiale russo nel 2018, non vorrebbero scendere sotto gli standard delle partecipazioni precedenti e considerano gli ottavi di finale un obiettivo minimo da raggiungere. I britannici, tornati a partecipare alla fase finale di un Mondiale dopo l'unica apparizione del 1958, non vogliono perdere l'occasione di eguagliare l'Inghilterra passando il turno.

Il figlio d'arte Weah firma un primo tempo a stelle e strisce

Partenza sprint della squadra di Berhalter, che sin dalle prime battute mette pressione a un Galles chiaramente schierato in campo da Page per fare una gara di contenimento. Tattica che comunque ripaga i britannici nella prima mezz'ora, con una sola vera occasione lasciata agli americani sul palo scheggiato da Sargent al 10'. La caparbietà degli Usa viene però premiata al 36' sull'intuizione di Pulisic, che pesca il figlio d'arte Weah, glaciale e preciso nella conclusione di esterno destro che sblocca il match. Unico neo per la Nazionale a stelle e strisce, la doppia ammonizione degli "italiani": il milanista Dest e lo juventino McKennie.

Nella ripresa un Galles trasformato, Bale firma il pari

Al ritorno in campo, Page rimodula il Galles, inserendo Moore al posto dell'evanescente James per una squadra maggiormente determinata e disposta a mettere la palla a terra dopo i lancioni del primo tempo, che mette in difficoltà gli Stati Uniti, costretti ad abbassare il baricentro e a soffrire. Provvidenziale Turner sull'incornata di Davies nella prima occasione della ripresa. Poi è Moore a girare di testa poco sopra la traversa. Saluta il match e forse il torneo il bianconero McKennie, che già nel primo tempo aveva lamentato un problema muscolare e che alza bandiera bianca, probabilmente dopo aver peggiorato la situazione. Ko anche lo spezzino Ampadou, piegato dai crampi nel finale di gara. All'82' l'episodio chiave del match, con Bale, fin lì segnalatosi solo per il cartellino giallo rimediato nel primo tempo, che si procura e trasforma il rigore dell'1-1. Finisce con un giusto pari dopo ben 9 minuti di recupero, un fattore di cui i diversi ct dovranno iniziare a tener conto.

Stati Uniti-Galles 1-1, tabellino e statistiche

Qatar 2022, le classifiche LIVE


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati all'offerta Black Friday

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti