Argentina, cosa serve per qualificarsi e il precedente di Italia ‘90

La clamorosa sconfitta dell'Albiceleste contro l'Arabia Saudita fa tremare Scaloni ma gli amarcord sorridono alla Selección
Argentina, cosa serve per qualificarsi e il precedente di Italia ‘90© Getty Images
4 min
TagsargentinaArabia SauditaQatar 2022

LUSAIL (QATAR) - L'Argentina ha debuttato al Mondiale qatariota con una clamorosa sconfitta contro l'Arabia Saudita: il 2-1 maturato al Lusail Stadium obbiga il ct Scaloni a una pronta reazione già dal prossimo match dell'Albiceleste sabato 26 novembre contro il Messico. Una vittoria contro il 'Tricolor' potrebbe però non essere sufficiente per staccare il pass che vale gli ottavi di finale della Coppa del Mondo: Messi e compagni potrebbero essere costretti a vincere anche l'ultima gara del girone C, quella contro la Polonia di Lewandowski e Milik, in programma a fine novembre ma hanno dalla loro parte una preziosa alleata: la matematica. La Selección può infatti sperare nella qualificazione al turno a eliminazione diretta anche con soli quattro punti (una vittoria e un pareggio). Il precedente a favore della nazionale sudamericana risale infatti a quattro anni fa: al Mondiale russo del 2018 l'Argentina ha debuttato con un pareggio per 1-1 contro l'Islanda per poi crollare 3-0 contro la Croazia. La sofferta qualificazione agli ottavi è arrivata solo all'ultima giornata della fase a gironi contro la Nigeria (2-1 firmato Rojo a 4' dal novantesimo).

Argentina, la delusione di Messi e compagni dopo la sconfitta con l'Arabia Saudita
Guarda la gallery
Argentina, la delusione di Messi e compagni dopo la sconfitta con l'Arabia Saudita

Argentina, sconfitta all'esordio come a Italia '90

L'ultima volta che l'Albiceleste ha perso all'esordio del Mondiale risale al Mondiale di Italia '90 contro il Camerun, la partita inaugurale dell'8 giugno 1990 a San Siro passata alla storia per il gol di Omam-Biyik. Anche in quell'occasione la Selección è riuscita a superare il turno ma come migliore terza e con la vittoria che valeva 2 punti, riuscendo poi ad arrivare fino alla finalissima di Roma poi persa contro la Germania Ovest. Ma è proprio la storia a tendere una mano ai ragazzi di Scaloni: la Spagna campione del Mondo 2010 ha esordito nel mondiale sudafricano con una sconfitta (1-0 contro il Cile).

Argentina ko con l’Arabia: le ironie social su Messi e i fuorigioco
Guarda la gallery
Argentina ko con l’Arabia: le ironie social su Messi e i fuorigioco

Argentina, quattro punti per sperare negli ottavi

Nelle ultime edizioni della Coppa del Mondo ci sono sempre state tra le due e le quattro squadre che si sono qualificate al turno a eliminazione diretta con quattro punti. Nel 2014 la Grecia ha strappato il pass in un girone dominato dalla Colombia. Lo stesso è accaduto con la Nigeria nel girone vinto proprio dall'Argentina. Nel 2010 sono state addiritutta quattro le squadre qualificate con 4 punti: Messico, Corea del Sud, Ghana, Slovacchia e il Paraguay ha perfino vinto un raggruppamento (quello dell'Italia campione del mondo in carica poi eliminata) con appena cinque punti. Al mondiale tedesco del 2006, solo due squadre sono riuscite a qualificarsi con quattro punti: Messico (Portogallo in testa con 9 punti) e Australia (con il Brasile a punteggio pieno). A Francia 98, il primo Mondiale in cui si assegnavano i tre punti per la vittoria, sono state due squadre a passare con pochi punti: la Danimarca con quattro e il Cile con tre. L'unico precedente che non sorride all'Albiceleste coincide con il Mondiale di Giappone-Corea 2002: l'Argentina ha infatti salutato la Coppa del Mondo con 4 punti in tre partite, preceduta da Svezia e Inghilterra a quota 5.

Battuta l'Argentina, comincia la festa dei tifosi dell'Arabia Saudita
Guarda il video
Battuta l'Argentina, comincia la festa dei tifosi dell'Arabia Saudita


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti