Corriere dello Sport

Moviola

Vedi Tutte
Moviola

Moviola Serie A: buono il gol di Quagliarella, al Milan manca un rigore

Moviola Serie A: buono il gol di Quagliarella, al Milan manca un rigore
© LaPresse

Mazzoleni grazia Sala e Miranda, Doveri sbagli a San Siro

Sullo stesso argomento

di Edmondo Pinna

lunedì 31 ottobre 2016 09:08

FABBRI
ATALANTA-GENOA 3-0
Munoz-Conti, gialli frettolosi

Non ci sono episodi chiave nella partita di Fabbri. Da segnalare solo i primi due gialli della partita, per Munoz (fallo presunto su Petagna) e per Conti (come sopra, l’intervento su Laxalt è davvero veniale). conclusione di Munoz, deviazione di Konko: manca il calcio d’angolo.

PAIRETTO
CROTONE-CHIEVO 2-0
Corretto il rigore su Mesbah

Buona partita per l’arbitro Pairetto, perfetto anche in occasione del rigore. Subito in avvio, gol annullato a Rosi: corretta la scelta dell’assistente numero due, De Troia, al momento del colpo di testa di Falcinelli, Trotta è in posizione di off side, tira, respinge Sorrentino, poi segna Rosi ma è tutto fermo. Corretto il rigore su Mesbah per due motivi: a) il penalty arriva qualche secondo (4 circa) dopo la fine del recupero ma, come tutti sanno, nel recupero vale il tempo effettivo, poco prima il pallone era finito fuori, in fallo laterale, il tempo in più che trascorre è congruo; b) c’è un contatto sulla gamba destra di Mesbah da parte di Castro, Pairetto è vicinissimo.

DI BELLO
EMPOLI-ROMA 0-0
Gila-Salah, no penalty ma...

Qualche sbavatura per Di Bello, appena sotto la sufficienza. Litiga con i cartellini, l’arbitro di Brindisi, quando ammonisce Bellusci e, credendo di averlo già sanzionato (in realtà era Veseli), subito dopo tira fuori il rosso: il fallo su Dzeko da dietro, comunque, era fuori area (difficile parlare di chiara occasione). Gilardino protesta dopo un contatto fianco-fianco con Fazio: sì, vero, non è rigore, ma la simulazione... Farà lo stesso nel finale, con la tiratina di maglia di Tello ai danni di Salah (davanti a Giacomelli, così il quadro è completo): non è uniformità, è la coperta dietro la quale nascondersi quando un arbitro non ha personalità, perché se non è rigore, non è detto sia necessariamente simulazione. Invece... Manca una punizione dal limite alla Roma per un colpo d’anca di Pucciarelli su Dzeko.

CALVARESE
LAZIO-SASSUOLO 2-1
Basta: testa, non è mano

Qualche cosa da rivedere anche per Calvarese, spesso le immagini confortano le sue decisioni, è tradito dall’assistente Schenone sul gol di Lulic. La Lazio chiede un rigore al 6’ per un tocco di mano di Peluso: Basta fa un movimento a rientrare nell’area del Sassuolo, il neroverde è già in scivolata e il movimento del braccio destro (che si poggia a terra a seguito della caduta) sembra congruo con la dinamica dell’azione (sembra volerselo portare dietro), certo il tocco con la mano c’è ed è netto. Biondini conclude, ma in off side, dopo il tiro di Sensi respinto da Marchetti. Abbaglio dell’assistente Schenone, sul cross di Keita, Lulic (che metterà dentro) è oltre la linea difensiva neroverde. Chiede un rigore anche il Sassuolo, ma il cross di Lirola viene deviato di testa da Basta (in tutte le inquadrature, c’è il movimento dei capelli al momento del contatto col pallone), non c’è fallo di mano (sinistra), anche se il movimento del braccio poteva trarre in inganno. Protesta Immobile pensando ad un retropassaggio, ma l’assist è di Lulic.

DOVERI
MILAN-PESCARA 1-0
Coda su Bacca: ecco il penalty

Diverse le cose da rivedere per il romano Doveri. Di sicuro manca un rigore al Milan sul finire del primo tempo, quando Niang colpisce il palo: sul tap in Bacca è in vantaggio nei confronti di Coda che lo trattiene col braccio destro, forse tocca anche il pallone ma è un’azione consequenziale. Poco prima, i due erano stati ancora protagonisti nell’area del Pescara, ma il contatto (sinistro sul sinistro) non sembra tale da portare al penalty. Gli altri episodi. Occasione perBacca: è tenuto in gioco da Fornasier sul cross di Suso, in off side non punibile Niang. Tiro di De Sciglio, parata di Bizarri, arriva Niang in fuorigioco. Annullato il gol a Benalj: off side millimetrico sull’assist di Caprari, oltre De Sciglio. Altro gol annullato, questa volta a Manaj: altra chiamata corretta dell’assistente Alassio, netto sul tiro di Memushaj.

MAZZOLENI
SAMPDORIA-INTER 1-0
Palacio, non è gol: lo dice la GLT

Rivedibile la gestione disciplinare di Mazzoleni. Rischia l’Inter: l’arbitro fischia un fallo in attacco alla Samp, ma Murillo affossa Silvestre che gli aveva preso il tempo. Manca un giallo a Sala (due volte: agganciato Eder, scivolata su Banega), Murillo (manata in faccia a Bruno Fernandes, rivedere le nuove direttive della circolare n. 1). Ok il gol di Quagliarella: in linea con Ansaldi sull’ultimo tocco sul pallone di Linetty (e comunque siamo al millimetro). Miranda (già ammonito), in ritardo su Budimir, manca secondo giallo. Tiro di Palacio, pallone sotto la traversa, la GLT conferma: non è gol.

Articoli correlati

Commenti