Benevento-Juve, la moviola: Pasqua per 45’ da... 8, rischia Improta su De Ligt

Nella sfida tra giallorossi e bianconeri un primo tempo praticamente perfetto per il direttore di gara di Tivoli, una ripresa che ha lasciato più di qualcosa per strada, come se si fosse esaurito col passare dei minuti. Sassuolo-Inter: Pochi problemi per Irrati: 0-1 ok. Lukaku in offside. Atalanta-Verona: Massa controlla. Rigore ok, soft con Gasperini
Benevento-Juve, la moviola: Pasqua per 45’ da... 8, rischia Improta su De Ligt© Getty Images
Edmondo Pinna

Benevento-Juventus 1-1. Arbitro: Pasqua di Tivoli. Voto 6

Pasqua per 45’ da... 8, rischia Improta su De Ligt

Un primo tempo praticamente perfetto, una ripresa che ha lasciato più di qualcosa per strada, come se si fosse esaurito col passare dei minuti. Pasqua ha fatto due capolavori, però s’è perso chissà dove, sorvolando su troppe cose, finendo per rendere la partita ingestibile. Lo dimostrano i 26 falli fischiati (non tantissimi) rapportati ai sei gialli e al rosso comminato a Morata.

Juve, Morata perde i nervi! Espulso dopo il fischio finale con il Benevento
Guarda la gallery
Juve, Morata perde i nervi! Espulso dopo il fischio finale con il Benevento

Applausi

Primo tempo: rigore, in diretta, il contatto DaniloLapadula, poi al replay scorgi che il bianconero ha già il piede giù e il giallorosso un po’ accentua il contatto minimo. Ancora: non ti spieghi come abbia fatto Pasqua a non fischiare rigore per il fallo di Schiattarella su Dybala, poi vedi che il primo anticipa nettamente il secondo col sinistro. Chapeau!

Dubbi

Poi cominciano le grane. E allora, rischia tanto Improta quando trattiene De Ligt in area. Perché De Ligt colpisce Letizia andando su un pallone e non succede nulla. Perché Morata finisce giù su un contatto (leggero, non da rigore) con Tuia, protesta e va fuori (Improta su Frabotta prende il pallone).

VAR: Di Paolo 6
Impegnativo tardo pomeriggio nel VOR, supporta e non sbaglia.

Benevento-Juve 1-1: Letizia risponde a Morata con dedica a Maradona
Guarda la gallery
Benevento-Juve 1-1: Letizia risponde a Morata con dedica a Maradona

 

Sassuolo-Inter 0-3. Arbitro: Irrati di Pistoia. Voto 6,5

Pochi problemi per Irrati: 0-1 ok. Lukaku in offside

Partita sotto controllo per Massimiliano Irrati, la chiude con 29 falli fischiati e 4 ammoniti (tutti nella ripresa). Non ci sono stati episodi-chiave, quello che c’era da vedere l’ha giudicato lui, il gol annullato per offside a Lukaku è farina del sacco di Baccini (per quanto facile da cogliere), il VAR (Chiffi) ha confermato soltanto.

Fuorigioco

Partiamo dalla rete annullata a Lukaku: al momento del servizio in verticale di Vidal, l’attaccante belga è oltre la linea difensiva del Sassuolo, l’ultimo neroverde è Rogerio, non difficile la lettura da parte dell’assistente numero due, Baccini.

Regolare

Appena una lamentela da parte del Sassuolo sull’azione del primo gol dell’Inter, in particolare sul contatto fra Lautaro e Chiriches, siamo al limite (allarga un però il braccio sinistro) ma ci sta non fischiare. Ok l’autogol di Chiriches, pallone ben oltre la linea, non ci sarebbe stato bisogno neanche della GLT.

VAR: Chiffi 6
Nulla di difficile da dipanare.

L'Inter nel segno di Maradona: un 3-0 per Diego
Guarda la gallery
L'Inter nel segno di Maradona: un 3-0 per Diego

 

Atalanta-Verona 0-2. Arbitro: Massa di Imperia. Voto 6,5

Massa controlla. Rigore ok, soft con Gasperini

Più che sufficiente la partita per l’internazionale Massa: riesce a gestire qualche scintilla di troppo, ammonisce Gasperini su segnalazione del Quarto, Marinelli (nel caso hanno scelto la linea soft, occhio che passare per chi si fa mettere i piedi in testa è facile), concede subito il rigore. La chiude con 27 falli e 5 ammoniti.

Verona show a Bergamo, Atalanta ko: segnano Veloso e Zaccagni
Guarda la gallery
Verona show a Bergamo, Atalanta ko: segnano Veloso e Zaccagni

Rigore

Zaccagni (in gioco sul passaggio di Dimarco, ci sono Djimsiti e Mojica) entra in area, alle sue spalle interviene Toloi che, più della spinta, lo colpisce sul piede destro (sicuramente allargato, col sospetto che qualcosa sia andato a cercare): rigore ineccepibile, ci sta il giallo (Massa lo deve aver giudicato intervento genuino).

No rigore

Cross di Di Carmine, in area Palomino respinge con il petto, braccio sinistro dietro la schiena: non è rigore.

Regolare

Regolare la rete dello 0-2: Zaccagni, al momento del passaggio di Veloso, è tenuto in gioco da Palomino.

VAR: La Penna 6
Sul rigore controlla e conferma ciò che era evidente.

Commenti