Moviola Milan-Torino: Aureliano ok, non c'è rigore su Ibrahimovic

Regolare il gol di Giroud, promosso anche Massa al Var
Moviola Milan-Torino: Aureliano ok, non c'è rigore su Ibrahimovic© LAPRESSE
Edmondo Pinna
TagsMoviolaMilanTorino

Milan-Torino: Aureliano sufficiente. Voto 6

Partita, come di consueto, in stile-Aureliano, meglio nel secondo tempo che nel primo (4 ammoniti in mezz’ora sono un rischio enorme al giorno d’oggi), però alla fine la porta a casa, i gialli alla fine saranno 6 e i falli fischiati addirittura 35 (tantini, ma le partite le governi anche così). L’arbitro di Bologna, che l’AIA ha promosso (è nelle proposte inviate alla Fifa) VMO (Video Match Official), perché lì si esprime al meglio, vede bene sul contatto Rodriguez-Ibra e sul tocco di Bremer: giusto non dare rigore.

Regolare

Regolare la rete realizzata da Giroud: al momento del tocco di testa di Krunic, l’attaccante francese è tenuto in gioco da quattro giocatori del Torino: l’ultimo è Belotti, poi Buongiorno, Djidji e Ola Aina.

Non è rigore

Corretto non assegnare il rigore nel finale di partita: in area del Torino, Rodriguez tocca appena Ibrahimovic (se l’era perso), lo svedese va giù con grande facilità, togliendosi l’appoggio sul piede sinistro, bene fa Aureliano a non fischiare nulla. Ovviamente non è neanche simulazione.

No braccio

Cross di Leão, tocca Saelemaekers, dietro di lui c’è Bremer, prima piede poi probabilmente con il petto, giusto non dare rigore.

VAR: Massa 6

Non deve faticare molto.

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti