Moviola Serie A: Roma, rigore giusto. Ombre per Doveri

Abisso se la cava: Sirigu-Pasalic, che rischio! Sacchi azzecca tutti gli episodi, Bonifazi rosso ok
Moviola Serie A: Roma, rigore giusto. Ombre per Doveri
6 min
Edmondo Pinna
TagsSerie AMoviola

Verona-Napoli, Doveri voto 6

Partita con qualche sbavatura per Doveri (decisamente rivedibile lo spostamento in campo così come l’accettazione, soprattutto da parte dei giocatori del Verona ) alla sua 11ª gara in serie A stagionale, la 190ª in carriera. Manca il fallo di Ceccherini su Ospina (intervento chiaro ai danni del portiere), stride un po’ il secondo giallo a Ceccherini.

Esagerato

Elmas tocca all’indietro di testa, Ceccherini (già ammonito) la colpisce con la parte alta del braccio sinistro: secondo giallo un po’ frettoloso, corretto solo per Spa (Stopping a Promising Attack), ma non c’era alcuna azione promettente.

Corretto

Faraoni espulso dopo la fine della partita , il primo giallo pochi secondi prima per aver provato a segnare una rete con la mano (movi m ento volontario chiaro): ammonizione che ha scatenato la reazione ingenua del giocatore.

No rigore

Il Verona aveva protestato per un calcio di Rrahmani su Ceccherini, ma quest’ultimo aveva calpestato la mano di Ospina in uscita: avesse dato rigore, Doveri, sarebbe stato corretto dal VAR.

Regolare

È regolare la rete di Faraoni : è Koulibaly che tiene in gioco Simeone sul passaggio di Bessa a inizio azione.

Falletto

Rete a gioco fermo di Mario Rui: Faraoni gli prende il tempo, il contatto sia pur minimo può essere considerato punibile per dinamica.

VAR: Mariani 6

Non c’è stato bisogno di lui.

Napoli, Osimhen decisivo con una doppietta: che vittoria a Verona
Guarda la gallery
Napoli, Osimhen decisivo con una doppietta: che vittoria a Verona

Udinese-Roma, Di Bello voto 6,5

Bravo e probabilmente aiutato dall’assistente numero uno, Meli, l’internazionale Di Bello, alla sua 12ª partita in serie A quest’anno (è al momento l’arbitro che ha diretto più gare nel gruppo di Rocchi): pizzicare il tocco di mano di Zeegelaar non era facile. Nessun altro episodio da moviola per l’arbitro di Brindisi, ammonisce per simulazione Deulofeu (ci può stare, più per l’intenzione), forse qualche decisione tecnica discutibile (il corpo a corpo paritetico Becão-Zaniolo risolto col più classico fallo per la difesa), ma tutto sommato non commette errori determinanti.

Da rigore

In area friulana, Shomurodov la stoppa di petto, Zeegelaar tocca con la mano sinistra il pallone che cambia decisamente direzione, acquistando velocità e allontanandosi da Shomurodov: Di Bello è coperto dal corpo dell’attaccante di Mourinho, forse arriva l’imbeccata di Meli, resta una decisione corretta presa.

VAR: Mazzoleni 6

Supporta le decisioni prese in campo.

Pellegrini salva la Roma al 94': con l'Udinese finisce 1-1
Guarda la gallery
Pellegrini salva la Roma al 94': con l'Udinese finisce 1-1

Atalanta-Genoa, Abisso voto 6

Partita in linea di galleggiamento per Abisso, alla 9ª gara in serie A della stagione dopo un mese dall’ultima (Roma-Genoa decisamente insufficiente). Non ci sono episodi cruciali da moviola, qualcosa da rivedere dal punto di vista disciplinare (il giallo mancato a Yeboah ad inizio gara grida vendetta per la sua semplicità).

Rischio

Uscita di Sirigu sui piedi di Pasalic, servito da Koopmeiners, molto rischiosa: dopo il tiro del giocatore di Gasperini, c’è il contatto sulla sua gamba sinistra da parte del portiere, il pallone teoricamente è ancora in gioco anche se assolutamente non più raggiungibile (che non è una discriminante regolamentare, ma di buon senso sì).

Fuorigioco

Palo colpito da Pessina, servito da Pasalic di testa: in quel momento, però, il giocatore atalantino è oltre tutti i difensori del Genoa (l’ultimo è Yeboah), la rete sarebbe stata annullata per offside.

VAR: Nasca 6

Com’è successo ieri sera per Milan-Empoli, non deve faticare.

Muriel colpisce il palo, rimpianto Atalanta: pareggio con il Genoa
Guarda la gallery
Muriel colpisce il palo, rimpianto Atalanta: pareggio con il Genoa

Fiorentina-Bologna, Sacchi voto 6,5

Buona partita per Sacchi, molto tirata e con diversi episodi: l’arbitro di Macerata, cresciuto grazie al compianto Maurizio Mattei (entrambi di Treia), vede bene tutti gli episodi da moviola, è riuscito a creare un buon feeling con i giocatori in campo, le decisioni cruciali hanno il conforto delle immagini. L’ha chiusa con 25 falli fischiati (in perfetta media personale in A che è di 25,22), un rosso (il primo quest’anno) e 4 gialli (3,44 di media).

No rigore

Corretto non dare il rigore per il tocco di braccio di Schouten sulla girata di Castrovilli: il giocatore rossoblù, infatti, ha il braccio sinistro vicino al corpo ed è quello che serve per l’appoggio, visto che sta andando in scivolata e sta cadendo a terra.

Inevitabile

Senza discussioni anche la doppia ammonizione per Bonifazi: ferma Nico Gonzalez che stava andando via con un intervento diretto sull’uomo; perde pallone a centrocampo e frana su Torreira che stava ripartendo in contropiede.

VAR: Banti 6

S’è goduto il pomeriggio, solo silent check.

Torreira riavvicina la Fiorentina alla zona Europa: 1-0 al Bologna
Guarda la gallery
Torreira riavvicina la Fiorentina alla zona Europa: 1-0 al Bologna

Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti