La moviola di Inter-Verona: male Fabbri, per Hien era rosso

L'analisi di tutti gli episodi arbitrali della partita vinta dai nerazzurri 1-0 a San Siro
La moviola di Inter-Verona: male Fabbri, per Hien era rosso© Getty Images
1 min
Edmondo Pinna
TagsMoviolaInterVerona

MILANO - Ha un limite, Fabbri (internazionale a rischio l’anno prossimo): non riesce a fare le cose più semplici, complicandosi la vita. Il secondo giallo per Hien è una cosa semplice, di lettura facile. Eppure.... Male sul disciplinare (Correa calcia lontano il pallone per perdere tempo, va bene che mancano pochi secondi, ma il giallo era d’obbligo). Gol annullato a Lautaro, ci può stare il fallo su Dawidowicz.

Clamoroso

Hien (già ammonito) ferma Dzeko che si era girato e poteva ilare via: in quei casi il giallo è quasi automatico, scontato, più facile a farsi che a spiegarlo (come è successo): Fabbri invece opta per una cervellotica amnistia. Male.

Annullato

Annullato un gol a Lautaro: si aiuta con il braccio destro sulla spalla sinistra di Dawidowicz, c’è una spinta che in velocità può diventare decisiva, anche se il metro di giudizio era stato differente.

No rigore ma...

Corpo a corpo Gagliardini-Dawidowicz, quest’ultimo è davanti e in vantaggio: Fabbri non fischia, ci può stare, ma il metro di giudizio? Ancora: tiro di Mkhitaryan, sfiora con l’avambraccio sinistro Hien che sembra vicino al corpo e pare ritrarsi, non è rigore ma...

VAR: Fourneau 6

Fa quello che può e che deve.


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Commenti