Roma, De Rossi: "Non si è vinto per colpa nostra"

Il tecnico giallorosso dopo il 3-3 con l'Atalanta: "Il gol di Sdaigui? Da brividi, lo ha meritato per tutto quello che gli è successo"
© LAPRESSE

ROMA - "Nonostante i loro meriti noi non meritavamo di perdere. Siamo andati in svantaggio casualmente, poi ci è stato restituito il maltolto". Questo il pensiero dell'allenatore della Roma Primavera Alberto De Rossi, dopo il 3-3 riacciuffato all'ultimo respiro con l'Atalanta. "Il Tre Fontane è il nostro fortino e dobbiamo difenderlo - ha proseguito ai microfoni di Roma Tv - è un campionato molto competitivo e abbiamo le potenzialità per vincere queste partite. Oggi non abbiamo vinto per colpa nostra, sarebbero stati tre punti davvero comodi. Il gol di Sdaigui? Da brividi, per tutto quello che ha dovuto subire è stato il giusto premio". Ora la sosta: "Io non la farei mai, è un orgoglio quando vengono chiamati i ragazzi in Nazionale, ma a noi non piace perchè si disperdono troppe energie. La useremo per ricaricare le pile e prepararci per i prossimi impegni" ha concluso De Rossi.

Commenti