Cagliari, Canzi:
© Getty Images
Primavera
0

Cagliari, Canzi: "Contenti di quanto stiamo facendo"

Il tecnico: "Sappiamo di non essere attrezzati per rimanere in cima per tanto tempo, i nostri obiettivi sono altri, ma più ci rimaniamo più siamo contenti"

CAGLIARI“Siamo contenti di quanto stiamo facendo, frutto anche del lavoro della scorsa stagione. Sappiamo di non essere attrezzati per rimanere in cima per tanto tempo, i nostri obiettivi sono altri, ma più ci rimaniamo più siamo contenti”. Max Canzi, tecnico della Primavera del Cagliari, si gode il momento della squadra, in vetta alla classifica: “Il nostro vero traguardo è portare quanti più giocatori possibile in prima squadra. Sotto quest’aspetto è fondamentale anche il ruolo di Maran, che chiama spesso i miei ragazzi ad allenarsi con la prima squadra. Misurarsi con i “grandi” è il modo migliore per crescere. È bello sapere di essere seguiti con entusiasmo, per la gara contro l’Atalanta molti tifosi sono addirittura rimasti fuori da Asseminello. Ci è dispiaciuto, allo stesso tempo la passione della gente è una cosa bellissima. La gara con l'Atalanta? Ci ha dato insieme consapevolezza e grande forza. Siamo stati ingenui, se avessimo colto un risultato positivo ora saremmo stati 3 punti avanti. Non ripeteremo gli errori, faremo tesoro di quell’esperienza e lavoreremo con ancora più intensità per ripetere quelle buone prestazioni in campionato. Bologna? Una squadra costruita per far bene, fortissima in attacco, dove hanno preso due giocatori in ottica prima squadra. Al di là dei punti in classifica, questo è un campionato equilibrato, dove puoi perdere o vincere con chiunque. Marigosu? Sta lavorando per riprendersi dalla distorsione, vediamo se riusciamo a recuperarlo, altrimenti ci sono altri ragazzi validi pronti a sostituirlo”.

Tutte le notizie di Primavera

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti