Youth League, 2-0 dell'Atalanta alla Dinamo e qualificazione ottenuta
© Getty Images
Primavera
0

Youth League, 2-0 dell'Atalanta alla Dinamo e qualificazione ottenuta

Traoré inventa, Cortinovis e Gyabuaa colpiscono i croati nella ripresa. Nerazzurri direttamente agli ottavi in caso di primo posto, altrimenti si passerà dai sedicesimi  

BERGAMO - Nella quinta giornata della fase a gironi di Youth League l'Atalanta Primavera supera la Dinamo Zagabria 2-0, scavalcando al primo posto gli stessi croati e assicurandosi il passaggio del turno grazie alle reti di Cortinovis e Gyabuaa. L'ultima giornata stabilirà la sorte dei nerazzurri: se passeranno da primi accederanno direttamente agli ottavi di finale, altrimenti ai sedicesimi.

Traoré illumina, Cortinovis e Gyabuaa segnano

I ragazzi di Brambilla partono subito più convinti e ci provano con Traore, al 3': il suo tiro non impensierisce Josipovic. I croati rispondono al 14' con un corner su cui Gelmi spazza. 1' dopo occasionissima per i nerazzurri: Piccoli, servito da Gyabuaa, viene murato dalla difesa ad un metro dalla linea di porta. L'Atalanta va ancora vicinissima al gol al minuto 28: Cambiaghi poco preciso da ottima posizione. Lo imita poco dopo Cortinovis, ancora dopo una grande azione di Traoré. Al 36' i nerazzurri devono ringraziare Gelmi. Il portierino salva due volte su Marin, arrivato al tiro dopo un pallone sanguinoso perso da Guth. Passano 4' e ancora Piccoli non riesce ad inquadrare la porta di testa, mandando alto. Il primo tempo si chiude a reti bianche, nonostante l'Atalanta avesse meritato sicuramente qualcosa in più. Nella ripresa i bergamaschi sbloccano la gara al 58': solita azione di Traorè e palla a Cortinovis che, dopo un gran controllo in area fulmina Josipovic per l'1-0. Solo tre giri d'orologio e i ragazzi di Brambilla raddoppiano. Azione di Cambiaghi sulla sinistra e palla al centro per Gyabuaa, che deve solo spingere in rete per il 2-0. Al 65' Josipovic evita il terzo gol atalantino rispondendo "presente" sulla conclusione di Bergonzi. Parte finale di gara nervosa per gli ospiti, con Marin che chiede a gran voce un calcio di rigore, ma l'arbitro non è dello stesso avviso. In chiusura ancora Gelmi superlativo con l'uscita che mura Marin da pochi passi.

Tutte le notizie di Primavera

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti