Primavera, Lazio e Sampdoria non si fanno male: è 1-1

Succede tutto nel primo tempo: biancocelesti avanti dopo 20'' con Moro, al 15' pari di D'Amico dal dischetto. Quinto risultato utile consecutivo per i doriani
Primavera, Lazio e Sampdoria non si fanno male: è 1-1

ROMA - Lazio-Sampdoria termina 1-1. Succede tutto nel primo tempo e in 15': al vantaggio immediato di Moro risponde il rigore di D'Amico. I biancocelesti non accorciano sulla zona playoff, quinto risultato utile per i doriani.

La cronaca

Comincia subito forte la Lazio che, al primo affondo, va in vantaggio. Passano solo 20" dal calcio di inizio, poi Nimmermeer pesca Moro in verticale che, sfruttando una dormita colossale della difesa blucerchiata, infila Rapa di piatto per l'1-0. La risposta della Sampdoria arriva già al 4' con la staffilata dalla distanza di Angileri che sfiora l'incrocio dei pali, ed è il prologo al pareggio doriano. Minuto 15, l'arbitro concede il rigore per fallo di Falbo su Angileri: dal dischetto D'Amico non sbaglia, è 1-1. Al 25' Alia salva la porta laziale sul bolide dalla trequarti di Baldè, ripetendosi 10' dopo sulla punizione di Brentan. Al contrario del primo tempo, nella ripresa i ritmi sono bassissimi. Per la prima occasione bisogna attendere il 61', quando il diagonale di Nimmermeer termina fuori di un soffio. Subito dopo comincia la girandola di cambi da ambo i lati, ma i nuovi entrati non scuotono la situazione, fino all'88'. La Lazio va vicina al gol vittoria con il colpo di testa in avvitamento di Di Stefano, con il pallone che tocca terra prima di uscire a lato della porta di Rapa. Ultimi minuti di assalti confusionari, soprattutto biancocelesti, con tanta densità in area ma nessuna conclusione pericolosa.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti