Primavera, i rigori decidono Vicenza-Udinese: passano i friulani

I bianconeri rimontano per tre volte gli avversari. Dagli undici metri fatale l'errore di Djibril.
Primavera, i rigori decidono Vicenza-Udinese: passano i friulani© LAPRESSE

ROMA - Chiuso con il posticipo Vicenza-Udinese il primo turno di Coppa Italia Primavera. Passano i friulani grazie ai calci di rigore: prossimo avversario il Verona.

Vicenza-Udinese 3-3 (6-8 d.c.r.)

Al minuto 8 padroni di casa pericolosi con Giacobbo che salta di gran carriera due avversari, ma al momento del tiro viene murato da Maset. Ancora Vicenza in avanti all’11’, con l’uscita sbagliata di Barlocco al limite dell’area che spalanca la porta a Fighera, murato dalla difesa bianconera. Al 19’ arriva il meritato gol biancorosso: Favero trova in profondità Alessio che di sinistro batte il portiere avversario. Immediata arriva la risposta friulana, che al 23’ pareggia con Kamagate in mischia sugli sviluppi di una punizione dalla trequarti. Alla mezz'ra nuovo vantaggio vicentino grazie al rigore conquistato da Fighera (tocco di mano della difesa ospite sulla sua conclusione) e trasformato da Oboe. In chiusura di prima frazione l’Udinese cerca il pari con due conclusioni dalla distanza, ma Morello è attento e sventa le minacce. Ad inizio ripresa arriva subito il 2-2 dell’Udinese: il neo entrato Ianesi infila l’angolino basso con il suo sinistro al termine di una bella azione dei bianconeri. E al 9’ Morello sventa il sorpasso friulano rimanendo freddo nell’uno contro uno che lo vede contrapposto a Basha. Al 20’ però il Vicenza approfitta di una ingenuità di Barlocco, che con una uscita scomposta su un calcio piazzato travolge un avversario e concede un secondo rigore al Vicenza. Stavolta dal dischetto va Alessio, che sigla la sua personale doppietta e riporta avanti i biancorossi. Alla mezz’ora Morello è costretto agli straordinari su Ianesi: due conclusioni dell’attaccante bianconero, due ottime parate del portiere vicentino. La sfida tra i due prosegue al 40’, con una punizione di Ianesi respinta coi pugni da Morello. Al 3’ dei 6 minuti di recupero arriva in extremis il pareggio dell’Udinese grazie a Ianesi, che stavolta su punizione non lascia scampo a Morello e porta la gara ai supplementari. Dove prosegue il duello tra l’attaccante friulano ed il portiere biancorosso: al 13’ del primo tempo supplementare Ianesi prova lo scavetto, ma Morello respinge ancora il tentativo dell’avversario. E dunque ci vogliono i rigori per decidere chi affronterà il Verona nel prossimo turno: l’errore decisivo è di Djibril, che regala dunque la qualificazione all'Udinese, perfetta nei suoi cinque tentativi.

Approfitta del Black Friday!

L'edizione digitale con un maxi-sconto

Approfitta dell'offerta a soli 59,99€ per un anno!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti