Corriere dello Sport

Napoli

Vedi Tutte
Napoli

Malagò: «Chapeau alla Juve! Dispiace per Napoli e Fiorentina»

© Bartoletti

Il presidente del Coni commenta i risultati delle italiane in Europa. Poi sul caso Belloli: «Dichiarazioni inaccettabili»

 

venerdì 15 maggio 2015 13:36

ROMA - «La stagione della Juventus è da incorniciare: è anche in finale di Coppa Italia e ha stravinto il campionato. Bisogna fare chapeau, cosa che ho fatto ad Andrea Agnelli. Andrò a Berlino per la finale come è giusto che sia". Così il presidente del Coni Giovanni Malagò, sulla conquista della finale di Champions League da parte dei bianconeri di Allegri. Il capo dello sport italiano, a margine della presentazione della partnership tra Coni e e Bnl Gruppo Bnp Paribas, commenta anche l'eliminazione di Fiorentina e Napoli dalle semifinale di Europa League: «Mi dispiace. Il rammarico più grosso, vista l'andata, è per il Napoli perché la Fiorentina era chiamata all'impresa. Ma sono d'accordo con Montella quando dice che è stata una stagione importante. Quando uscì il sorteggio dissi che al mancato derby italiano c'era anche il rovescio della medaglia: se capitavano due italiane insieme una sarebbe andata in finale».

BELLOLI - «Non ho capito se le ha fatte o no quelle dichiarazioni. Lui sostiene che non le ha fatte, mi auguro che nel più breve tempo possibile si evidenzi per certo se sono state fatte o meno. Ma se sono state fatte sono totalmente inaccettabili». Così il presidente del Coni, Giovanni Malagò, commenta le frasi, messe a verbale in un'assemblea, che avrebbe pronunciato il presidente della Lega Nazionale Dilettanti Felice Belloli sul calcio femminile («basta dare soldi a quattro lesbiche»). «Io non ho poteri nei confronti di un presidente di una Lega - spiega il capo dello sport italiano a margine della presentazione della partnership tra Coni e Bnl Gruppo Bnp Paribas - che è un'associazione privata, ma se ha l'ha fatto non è accettabile e di conseguenza il messaggio va a chi di competenza, che si deve regolare. Un passo indietro? Se dico che sono inaccettabili, qualsiasi cosa va di conseguenza».


Per Approfondire