Corriere dello Sport

Serie A

Vedi Tutte
Serie A

Serie A, Chievo-Lazio 1-2: Pucciarelli replica a Immobile, Milinkovic decide nel finale

Serie A, Chievo-Lazio 1-2: Pucciarelli replica a Immobile, Milinkovic decide nel finale
© Getty Images

Vittoria pesantissima per la squadra di Inzaghi, che trova i tre punti allo scadere con una perla del centrocampista serbo

Sullo stesso argomento

di Giuliano De Matteis

domenica 27 agosto 2017 22:45

VERONA - Se la sostanza conta più della forma allora Simone Inzaghi può tornare a sorridere, perché dopo il deludente 0-0 casalingo contro la Spal al debutto la sua Lazio torna da Verona con tre punti tanto sofferti quanto pesanti, sui quali è impressa in calce la firma di Milinkovic-Savic che gela il Bentegodi e piega allo scadere un Chievo coriaceo e ben messo in campo. 

Chievo-Lazio 1-2: il tabellino

BOTTA E RISPOSTA - Il tecnico biancoceleste recupera il nuovo regista Lucas Leiva (al debutto in A) ma deve ancora fare a meno dell’ammutinato Keita e degli infortunati Felipe Anderson e Lombardi, sceglie un 3-4-2-1 con Milinkovic e Luis Alberto a sostegno di Immobile. Sull’altro fronte Maran, orfano del solo Meggiorini, schiera i suoi con il 4-3-2-1 affidando il peso dell'attacco al solo Inglese. La gara si sblocca già all’11’: corner calciato da Luis Alberto sul secondo palo dove Immobile, lasciato colpevolmente solo, insacca indisturbato. Il gol paradossalmente frena la Lazio, che specula sul vantaggio e lascia campo agli avversari. Il primo squillo dei padroni di casa al 29’: sul cross dalla sinistra di Gobbi è Inglese ad anticipare Lulic e a impegnare di testa Strakosha.

Il Chievo però si scopre al 33’ rischia grosso: intelligente imbucata di Luis Alberto ma Immobile, nel tentativo di dribblare Sorrentino, si trascina la palla oltre la linea di fondo. Un errore che costa carissimo perché sul cambio di fronte i veronesi pareggiano (34’): batti e ribatti in area, la palla arriva a Pucciarelli che tutto solo fulmina il portiere ospite, bravo invece tre minuti dopo ad opporsi su un colpo di testa di Castro.

 Chievo-Lazio 1-2: le statistiche del match

POLVERI BAGNATE - Subito lavoro anche nella ripresa per l’albanese, che al 7’ deve volare all’angolino per deviare l’insidioso rasoterra scagliato col mancino da Birsa. Inzaghi non è contento della Lazio e al 60’ opera un doppio cambio: fuori Lulic (fascia da capitano a Parolo) e Leiva, dentro Lukaku e Caicedo per passare al 3-5-2. A farsi di nuovo pericoloso è però il Chievo, con il solito Inglese che sfiora il palo di testa al 70’ mentre molto più grave è un minuto dopo l’errore di Immobile che calcia incredibilmente fuori a due passi dalla porta dopo un geniale assist scodellato da Milinkovic.

A dieci minuti dalla fine la Lazio si gioca anche la carta Marusic (fuori Basta) mentre i padroni di casa, con Cesar già entrato al posto di Birsa, rispondono con Garritano per Pucciarelli e Pellissier per Inglese. Mosse che non sembrano poter sparigliare il mazzo, ma quando il 90' è ormai alle porte Milinkovic tira fuori dal cilindro uno splendido esterno destro dal limite su cui Sorrentino non può nulla. Una perla da tre punti, perché nel recupero Castro tutto solo in area fallisce di testa la palla del possibile 2-2. Per la gioia di Inzaghi e dei tifosi della Lazio arrivati fino al Bentegodi

Serie A, la classifica

 

Articoli correlati

Commenti