Corriere dello Sport

Serie A

Vedi Tutte
Serie A

Juventus-Inter, la moviola: Benatia tocca con la mano, ma non è rigore

Juventus-Inter, la moviola: Benatia tocca con la mano, ma non è rigore

Valeri, esame superato a pieni voti. Buona la gestione disciplinare della gara

di Ettore Intorcia

domenica 10 dicembre 2017 10:16

ROMA - Undicesima uscita stagionale per Paolo Valeri, l’ottava in campionato. Per lui il secondo big match in campionato dopo Milan-Juve alla 11ª giornata, un esame superato a pieni voti. Buona la gestione disciplinare della gara, buona anche l’interpretazione (fischia il giusto, fa giocare molto), buona l’intesa con gli assistenti Giallatini e Dobosz che tra primo e secondo tempo non sbagliano una chiamata in fatto di offside. Sull’unico episodio in area, poi, Valeri sembra davvero prendere la decisione corretta. Sul piano disciplinare le squadre gli hanno dato una mano. E lui ha fermato sul nascere qualunque eccesso nelle proteste ammonendo Higuain al 38’ pt dopo che al Pipita era stato fischiato giustamente un fuorigioco (peraltro azione conclusa, i centrali dell’Interavevano recuperato il pallone).

FOTO: INTERVENTO DI BENATIA, L'INTER CHIEDE IL RIGORE

IL TOCCO DI MANO - L’episodio accade all’11’ della ripresa: Icardi in area, prova a saltare due difensori bianconeri, Benatia interviene e la palla gli schizza sul braccio destro, che è aperto, sì, ma proteso verso il terreno perché sta cadendo. Il tocco non è volontario, la palla gli schizza sul braccio dopo averla toccata di piede e il movimento del braccio è congruo con la sua caduta. Giusto non concedere il rigore, dal Var arriva anche un “silent check”.

I CARTELLINI - Fa giocare molto, magari sorvola nei minuti iniziali su un paio di interventi di Pjanic e Borja Valero passibili di giallo, poi estrai i cartellini al momento giusto: Benatia da dietro su Icardi (27’), Brozovic in ritardo su Pjanic (29’), quindi Perisic su Cuadrado (40’). Nella ripresa ruvido l’intervento di Santon (16’) su Cuadrado: l’interista rischia qualcosa più del giallo, nel contrasto però è lui a infortunarsi. Corretto il giallo per D’Ambrosio che al 42’ spende un fallo tattico su Higuain a centrocampo. Nel recupero (46’) Vecino pesta la gamba di Benatia: il giallo ci sta tutto, l’intervento dell’interista è maldestro ma non intenzionalmente cattivo, altrimenti sarebbe stato da rosso

Articoli correlati

Commenti