Corriere dello Sport

Serie A

Vedi Tutte
Serie A

Serie A, Spal-Milan 0-4: super Cutrone trascina Gattuso

Serie A, Spal-Milan 0-4: super Cutrone trascina Gattuso
© LAPRESSE

La squadra rossonera cala il poker contro la neopromossa e aggancia la Sampdoria al sesto posto in classifica. Storica doppietta per il giovane attaccante 

di Filippo Testini

sabato 10 febbraio 2018 16:50

FERRARA - Tre punti preziosi per il Milan in chiave Europa. La squadra di Gattuso espugna il "Paolo Mazza" di Ferrara superando per 4-0 la Spal. A cancellare lo stop contro l'Udinese nella scorsa giornata ci pensano Cutrone, Biglia e Borini. Il giovane attaccante rossonero si rende protagonista con una doppietta, la prima in carriera in Serie A. Con questo successo il Milan aggancia la Sampdoria (sesta in classifica) che domani ospiterà il Verona.

LE SCELTE - Assente Calabria per via della squalifica, Gattuso deve fare a meno anche di Conti e Storari, ancora alle prese con i rispettivi infortuni. Il Milan schiera Donnarumma in porta, con Bonucci e Romagnoli al centro della difesa. Abate e Rodriguez completano il reparto. Kessie, Biglia e Bonaventura a centrocampo, con Cutrone unica punta. Suso e Calhanoglu agiscono sulle corsie esterne. La Spal risponde con il 3-5-1-1, con Meret tra i pali. Simic, Salamon e Felipe in difesa, mentre Lazzari, Luiz, Viviani, Grassi e Mattiello compongono il centrocampo. Kurtic dietro Mirco Antenucci.

SUBITO CUTRONE - «Ha il gol nel sangue» diceva Pippo Inzaghi di Cutrone dopo averlo allenato nella Primavera rossonera. Ed a dimostrarlo ci ha messo appena due minuti durante la sfida al Paolo Mazza di Ferrara. Dopo il colpo di testa di Romagnoli, Meret riesce a respingere il pallone ma il giovane attaccante è rapido a ribadirlo in rete per il vantaggio rossonero. La Spal prova a reagire e va vicinissimo al pareggio: Salamon colpisce bene il pallone di testa ma Antenucci non trova la deviazione da pochi passi. Quando la squadra di Gattuso sembra accusare la reazione dei padroni di casa sfiora il raddoppio in ben due occasioni nella stessa azione. Prima Cutrone di testa, poi Bonaventura. Pericoloso, però, l'ex Roma Viviani che nel finale del primo tempo colpisce il palo sugli sviluppi di un calcio di punizione. 

CUTRONE, CHE DOPPIETTA! - La mossa di Gattuso per l'inizio della ripresa è chiara: gestire il possesso palla e fare il ritmo della partita. Ecco allora che Semplici corre ai ripari inserendo un attaccante in più: Alberto Paloschi (10 anni fa l'esordio con gol in Milan-Siena). Ma il cambio non porta il risultato sperato, anzi. L'avanzamento dei suoi per cercare il gol del pareggio permette al Milan di raddoppiare. Il protagonista è sempre Cutrone. Suso, dalla corsia destra, rientra e calcia: Meret respinge, ancora una volta male, e trova il classe 1998 che prima colpisce il palo e poi sulla ribattuta trova la rete per il 2-0.

IN GOL BIGLIA E BORINI - Partita in discesa per la squadra di Gattuso che, sfruttando l'errore di Viviani in uscita, realizza il terzo gol che di fatto chiude la gara. Biglia prende palla, piazza un gran destro da fuori area e supera Meret trovando il primo gol con la maglia rossonera. Gli ospiti, però, non si fermano e per chiudere in bellezza la sfida calano anche il quarto gol. L'azione nasce dai cambi di Ringhio nel finale: Borini e Montolivo, entrati in campo rispettivamente per Kessie e Biglia. Il centrocampista italiano serve benissimo l'ex Roma che con un gran tiro di prima intenzione supera Meret. Brutto stop per la Spal, che ora deve ripartire il prima possibile. Nel prossimo turno di campionato, gli uomini di Semplici giocheranno contro il Napoli.

SPAL-MILAN 0-4: TABELLINO E STATISTICHE

Articoli correlati

Commenti