Corriere dello Sport

Serie A

Vedi Tutte
Serie A

Serie A, Crotone-Atalanta 1-1: sblocca Mandragora, risponde Palomino

Serie A, Crotone-Atalanta 1-1: sblocca Mandragora, risponde Palomino
© LAPRESSE

Zenga si illude con la rete all'80esimo del centrocampista arrivato in prestito dalla Juventus. La prima rete in A del difensore nerazzurro regala un punto a Gasperini, scavalcato dal Milan

 

sabato 10 febbraio 2018 19:56

ROMA - Allo stadio Ezio Scida le luci si accedono soltanto nel finale di partita. Fino all'80esimo minuto Crotone e Atalanta sembravano accontentarsi del pareggio, a causa anche del prato ai limiti della praticabilità. Mandragora la sblocca approfittando di un errore di Berisha, ma 8 minuti dopo è Palomino a siglare il pareggio definitivo. I bergamaschi vengono scavalcati dal Milan al settimo posto, i calabresi restano quartultimi. Entrambe le formazioni godono di un buono stato di forma. I calabresi hanno fatto registrare una striscia positiva di tre giornate (pareggio con Inter e Cagliari, vittoria a Verona con l'Hellas), mentre i bergamaschi hanno ottenuto due vittorie di fila (a Sassuolo e in casa con il Chievo).

LE SCELTE - Walter Zenga, alla sua nona panchina con il Crotone (finora ha conquistato 2 vittorie, 2 pareggi, 4 sconfitte), fa partire dalla panchina Ricci (out in settimana per febbre), ma non rinuncia al suo modulo classico. Gli interpreti offensivi del 4-3-3 sono Budimir, Trotta e Nalini. Gasperini lascia a casa Caldara e Gomez e si affida a un attacco "pesante" con Ilicic alle spalle di Petagna e Cornelius.

LUCI SPENTE - Il primo tempo scorre nella tranquillità generale, con pochissime azioni da segnalare. I padroni di casa si affacciano con due tiri pericolosi (Martella prima, Nalini poi) respinti entrambi in angolo da Berisha. L'Atalanta risponde con una punizione di Ilicic (para Cordaz) e una conclusione di De Roon (fuori di poco). Luci spente, dunque, allo Scida: causa soprattutto la pioggia che si è abbattuta nel pomeriggio e che ne ha limitato lo spettacolo.

SERIE A: LA CLASSIFICA

VANTAGGIO CROTONE - Sulla falsariga della prima frazione di gioco i ritmi restano blandi. Pur migliorando le condizioni meteorologiche (cessano perturbazione e vento), le giocate di qualità stentano ad arrivare, con le due squadre che pensano più a difendersi che ad attaccare. La partita si sblocca solo a 10 minuti dal termine: il tiro di Ajeti viene lisciato da Berisha e alle sue spalle si fa trovare pronto Rolando Mandragora che insacca a porta vuota il gol del vantaggio del Crotone. Seconda rete in campionato per il classe '97 dopo quello siglato al Benevento (24 settembre scorso).

RISPOSTA IMMEDIATA - L'Atalanta si catapulta in avanti e trova il gol del pareggio all'88' col difensore Josè Palomino. Sugli sviluppi di un calcio d'angolo, la girata di Freuler libera Masiello in area: Cordaz compie il miracolo sul suo tiro, ma non può nulla sul tap-in del difensore classe '90 (primo timbro in Serie A). Non accade più nulla, finisce 1-1. Atalanta che perde una posizione, scavalcata dal Milan (vittorioso sulla Spal) al settimo posto. Il Crotone, che non ha mai pareggiato in A per tre partite di fila, rimane saldo al quartultimo posto, a +4 dalla Spal. 

Articoli correlati

Commenti