Corriere dello Sport

Serie A

Vedi Tutte
Serie A

Serie A, Milan-Sampdoria 1-0: Bonaventura, un gol che vale il sesto posto

Serie A, Milan-Sampdoria 1-0: Bonaventura, un gol che vale il sesto posto
© LAPRESSE

Rodriguez sbaglia un rigore, Calhanoglu colpisce la traversa. Gattuso allunga la serie positiva a 10 partite consecutive

Sullo stesso argomento

di Daniele Liberati

domenica 18 febbraio 2018 22:35

MILANO - Ci sta prendendo gusto, e ora non vuole più fermarsi. Il Milan di Gattuso supera brillantemente anche la Sampdoria, che aggancia al sesto posto, e ora può mettere un po' di pressione anche a Lazio (-5 punti, ma col posticipo contro il Verona da giocare) e Inter (-7). Sembrava impensabile ad inizio dicembre (massimo distacco tra le milanesi: +18 per Spalletti), ma il lavoro dell'ex tecnico della Primavera rossonera sta producendo risultati e, di conseguenza, fiducia. Un bel gol di Bonaventura in avvio di partita basta per battere una Sampdoria con meno idee del solito ed allungare la serie positiva a 10 partite consecutive (7 vittorie e 3 pareggi tra campionato e coppe).

SERIE A, LA CLASSIFICA

RODRIGUEZ SBAGLIA... - Il primo segnale forte a San Siro è di Gattuso: rispetto alla gara col Ludogorets di giovedì, il tecnico cambia solo due undicesimi della formazione. Dentro Rodriguez e Montolivo, fuori Abate e Kessie. Confermato quindi il trio d'attacco Suso, Cutrone e Calhanoglu. Una convinzione che in campo viene subito ripagata. Contro una Sampdoria che in avanti schiera Ramirez, Quagliarella e Zapata., il Milan spinge subito forte e nei primi 13' già indirizza la gara. Al 7', su cross dalla destra di Calabria, Murru intercetta il pallone con il braccio. C'è il rigore, ma c'è anche l'intuito di Viviano che si tuffa sulla sinistra respingendo il tiro dal dischetto di Rodriguez. Gattuso si sbraccia, ma solo per incitare il terzino svizzero che tre giorni fa aveva segnato dagli undici metri in Europa League. 

...BONAVENTURA NO - Il Milan non si scoraggia e pochi minuti dopo trova il vantaggio con una bellissima azione in velocità sulla destra. Calabria, servito sulla corsa da Suso, mette in mezzo all'area un cross teso e preciso che Bonaventura sfrutta al volo superando Viviano. Qui ci si aspetterebbe una reazione della Sampdoria. Invece, oltre ad un colpo di testa senza preteste di Zapata, in avanti la squadra di Giampaolo non riesce a produrre nulla. Al 44', anzi, è il Milan a segnare il raddoppio con Bonucci, ma il Var giustamente annulla per fuorigioco. In avvio di ripresa si accende anche Calhanoglu: salta due avversari in dribbling, controlla di destro e scheggia la traversa dal limite dell'area. Giampaolo è furioso e cambia: dentro Verre e Caprari, fuori Zapata e Barreto. Poi anche Kownacki al posto di Ramirez. Il Milan risponde con André Silva per Cutrone. La Samp ci prova fino all'ultimo: al 90' Caprari sbaglia da pochi passi su assist di Quagliarella. Gattuso aspetta, si agita e urla. Alla fine esulta prendendosi l'ovazione di San Siro: la Champions è a -7.

MILAN-SAMPDORIA, CRONACA  E TABELLINO

Articoli correlati

Commenti