Atalanta-Juventus 2-2: Ronaldo salva Allegri
© ANSA
Serie A
0

Atalanta-Juventus 2-2: Ronaldo salva Allegri

Autogol di Djimsiti, poi super doppietta di Zapata. Bianconeri in 10 per l'espulsione di Bentancur, entra CR7 e pareggia di testa

BERGAMO - Cristiano Ronaldo evita la prima sconfitta della Juventus. Allegri raccoglie solo un pareggio in casa dell'Atalanta nel boxing Day della Serie A e deve ringraziare il campione portoghese che entra nel finale dalla panchina (la sua prima stagionale) e, con la squadra in 10 per il rosso a Bentancur, trova il prezioso 2-2 di testa dopo l'autogol iniziale di Djimsiti e la doppietta di Zapata.

SORPRESE - Allegri conferma le anticipazioni della vigilia e concede un turno di riposo a Ronaldo: nel tridente con Dybala e Mandzukic tocca così a Douglas Costa mentre Bentancur, al rientro dalla squalifica, rileva Pjanic in regia con Emre Can e Khedira e la coppia Chiellini-Bonucci alle sue spalle con Szczesny tra i pali e De Sciglio-Alex Sandro terzini. Sull'altro fronte invece Gasperini - senza Toloi e Palomino squalificati - si affida a Djimsiti e Masiello in difesa con Mancini, mentre a centrocampo preferisce Pasalic e Castagne a De Roon e a Gosens e in attacco conferma Gomez a supporto di Ilicic e Zapata.

REGALO - La gara si mette subito in discesa per i bianconeri, che passano già al 2': cross di Alex Sandro e intervento goffo di Djimsiti, che di ginocchio beffa il suo portiere. La Dea accusa il colpo e rischia di capitolare quattro minuti dopo quando Bentancur, servito da Dybala, colpisce la traversa. Con il passare dei minuti però l'Atalanta entra in partita e inizia a spaventare Szczesny, in affanno al 17' sulla punizione calciata a giro da Gomez.

ZAPATONE - Il portiere polacco invece non può niente al 20', quando Zapata si libera di Bonucci (nell'occasione troppo piantato) e poi scaraventa il pallone in rete con un violento sinistro incrociato. Il match ora è equilibrato, l'1-1 resiste fino all'intervallo ma nella ripresa arriva presto una svolta: è il 53' infatti quando Bentancur - già ammonito - si becca prima il giallo e poi il rosso per un fallo su Castagne. E tre minuti dopo, già sotto di un uomo, la Juve si ritrova sotto anche nel punteggio: angolo calciato da Gomez, Emre Can si perde Zapata e il colombiano di testa firma la doppietta che vale il sorpasso.

FENOMENO - Allegri ridisegna la squadra inserendo Pjanic per Douglas Costa e poi Cristiano Ronaldo per Khedira. Ed è proprio il portoghese a salvare l'imbattibilità dei campioni d'Italia, pronto a insaccare di testa dopo un pallone spizzato da Mandzukic. E se un'altra squadra si accontenterebbe del 2-2 non fanno così in bianconeri, che in dieci cercano addirittura il colpaccio ma al 91' - dopo una punizione di Dybala con palla prolungata da Alex Sandro, si vedono annullare per fuorigioco il gol di Bonucci.

 

Vedi tutte le news di Serie A

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta