Lazio-Udinese 2-0: Caicedo e un autogol bastano ad Inzaghi
© Getty Images
Serie A
0

Lazio-Udinese 2-0: Caicedo e un autogol bastano ad Inzaghi

Sblocca l'ecuadoriano su assist di Immobile, il raddoppio è di Sandro nella propria porta. Decisivo anche Strakosha che para un rigore a De Paul

ROMA - Il gol di Caicedo e l'autorete di Sandro bastano alla Lazio per archiviare il recupero con l'Udinese già nel primo tempo. All'Olimpico finisce 2-0 grazie anche alla parata di Strakosha su De Paul che sbaglia dal dischetto. Vittoria che porta i biancocelesti a quota 52 punti, settimi in classifica dietro all'Atalanta e a -3 dal Milan quarto. 

LAZIO-UDINESE 2-0

LE SCELTE - Con Luis Alberto squalificato e Correa non al meglio, Inzaghi opta per Parolo insieme a Leiva e Milinkovic in mediana e Caicedo in coppia con Immobile in avanti. Dietro la novità è Luiz Felipe, che vince il ballottaggio con Bastos e si piazza al centro della difesa con Acerbi sul centro-sinistra (per la prima volta in campionato). L'Udinese di Tudor cambia molto, si rivede Badu a centrocampo. In attacco, invece, solito tandem De Paul-Lasagna con Pussetto e Okaka in panchina. 

LA SBLOCCA CAICEDO - Sotto gli occhi di 'Pippo' Inzaghi in tribuna la Lazio nelle prime battute della gara prova a forzare il fortino difensivo costruito dall'Udinese. Al 14' Immobile viene e Caicedo va, i due si trovano e il 'panterone' calcia trovando Musso attento sul primo palo. Gli ospiti ripartono in velocità, De Paul è fonte d'ispirazione. Al 20' proprio dai suoi piedi parte il cross per la testa di Badu, che gira colpendo la traversa. Un giro di lancette e la Lazio va in vantaggio: azione in fotocopia, ancora sinergia Immobile-Caicedo con l'ecuadoriano che buca Musso dopo il tocco del palo.

AUTOGOL DI SANDRO - Non c'è tempo per i friuliani neanche per reagire perché lo sfortunato autogol di Sandro sugli sviluppi di un calcio d'angolo porta i biancocelesti sul 2-0 al 24'. La gara ha già subito una sterzata decisa e l'Udinese non sembra rimettere il risultato in carreggiata. Continua a subire, troppo spazio concesso nel quale si lanciano Immobile, fuori di un soffio il suo mancino, e Leiva, incornata alta. Prima che Calvarese possa fischiare la fine del primo tempo, c'è tempo ancora per il salvataggio sulla linea di Stryger Laresen sul colpo di testa di Parolo e per l'intervento del Var: annullato il gol di Acerbi per un fallo di mano precedente di Milinkovic. 

DE PAUL SBAGLIA SU RIGORE - Al 50' Lulic si distrae e stende in area di rigore Lasagna, Calvarese non può far altro che decretare il tiro dal dischetto. De Paul però si fa stoppare da Strakosha, bravo ad intuire la conclusione e tenere il 2-0. Rigore a parte, la ripresa scorre via senza sussulti con un ritmo decisamente opposto rispetto a quello ammirato nei primi 45'. Immobile e Parolo, ancora loro, ravvivano la partita con un paio di conclusioni degne di nota. Non cambia il risultato fino al triplice fischio. 

Tutte le notizie di Serie A

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti