Serie A, Sampdoria-Roma 0-0: Ranieri al debutto ferma i giallorossi
© Getty Images
Serie A
0

Serie A, Sampdoria-Roma 0-0: Ranieri al debutto ferma i giallorossi

Con Fonseca squalificato in tribuna, i giallorossi a Marassi non vanno oltre il pareggio e perdono Cristante e Kalinic per infortunio. Dzeko gioca più di un tempo con la mascherina

Ranieri ferma la sua Roma sullo 0-0 al debutto sulla panchina della Samp nel giorno del suo compleanno. La partita che ha rischiato di essere rinviata per un'allerta meteo alla fine si è giocata sotto un cielo grigio, ma senza pioggia. I giallorossi non hanno approfittato del pareggio tra Lazio e Atalanta per riavvicinare la zona Champions, anzi si sono visti scavalcare dal Cagliari e ora sono sesti. E' il terzo pareggio consecutivo (considerando anche l'Europa League) per la squadra di Fonseca che continua a perdere pezzi. Dopo soli 6' ha alzato bandiera bianca Cristante, ennesimo infortunio muscolare, poi al 41' è toccato a Kalinic. Così ha dovuto giocare Dzeko con la mascherina, ovviamente non in ottime condizioni. A centrocampo è emergenza vera, anche se Pastore gettato nella mischia in un ruolo non suo al posto di Cristante ha dato segnali incoraggianti. Buona la partita giocata dal Flaco, che è andato anche vicino al gol nella ripresa. La Samp, ultima in classifica, veniva da tre sconfitte consecutive. Un punto prezioso per ripartire per Ranieri, che per la seconda volta consecutiva ha sostituito Di Francesco.

Roma, maledizione infortuni: Cristante ko

Cristante subito ko, dentro Pastore

Fonseca squalificato si accomoda nel suo box in tribuna, in panchina c’è Nuno Campos. La Roma si presenta a Marassi senza Under, Pellegrini, Mkhitaryan e Diawara. Dzeko va in panchina. In attacco c’è Kalinic, con Kluivert a destra, Florenzi alto a sinistra e Zaniolo versione trequartista. Kolarov arriva a quota 100 con la maglia della Roma. Ranieri risponde con il classico 4-4-2 e la coppia Quagliarella-Gabbiadini in attacco. La grande novità è Bertolacci titolare: l’ex del Milan arrivato alla Samp da svincolato non giocava una gara in serie A da maggio 2018. Dopo soli 6’ Cristante deve già alzare bandiera bianca per un problema muscolare all’inguine. Un bel problema perché i centrocampisti sono finiti: entra Pastore senza nemmeno riscaldarsi e in un ruolo non suo. Fonseca aveva speso belle parole per il Flaco in settimana, lo ha visto concentrato e in miglioramento. L’argentino si cala subito nella parte e non va male. La partita comunque non offre grandi emozioni, ed è molto spigolosa. Quagliarella ha bisogno di fasciarsi la testa per una gomitata di Zaniolo. Le squadre sono molto corte e attente più a non subire.

Anche Kalinic si infortuna, entra Dzeko

I tiri verso la porta nei primi 45’ si contano sulle dita di una mano: due per la Samp, uno per la Roma, nessuno nello specchio. Non proprio un grande spettacolo. Nel finale di primo tempo Kalinic si fa male al ginocchio per uno scontro di gioco. Tocca a Dzeko. Altro che presenza simbolica: il bosniaco deve entrare in fretta, senza riscaldarsi. Nemmeno il tempo di capire come sistemare al meglio la mascherina che lo protegge dallo zigomo operato per una doppia frattura. Fonseca osserva impotente dalla tribuna: prima dell’intervallo il suo vice ha dovuto effettuare già due cambi per infortuni. Nella ripresa la Roma prova a dare una scossa al match, anche se la manovra è ancora troppo lenta e la Samp è chiusa con dieci uomini dietro la palla. Con il passare dei minuti comunque i giallorossi riescono a prendere campo, grazie soprattutto alle belle giocate di Veretout, nettamente il migliore in campo. Conclusioni dalle parti di Audero però non ne arrivano. Il primo pericolo vero del match lo crea la Sampdoria, con una botta dalla distanza di Depaoli alzata sulla traversa da Pau Lopez. Al 75' Nuno Campos si gioca la carta Perotti che entra al posto di Florenzi: l'argentino torna in campo dopo quasi due mesi.

Rosso per Kluivert, Samp pericolosa nel finale

La Roma trova la prima conclusione in porta al 79' con un destro a giro debole di Dzeko, che finisce tra le braccia di Audero. La Samp nel finale prova ad alzare un po' il baricentro a costo di concedere qualcosa ai giallorossi. In contropiede i blucerchiati sono pericolosi, ma i centrali della Roma sono in giornata e concedono poco. All'83' Pastore ci prova dal limite e la palla non esce di molto. All'86' Kluivert si prende il secondo giallo per un intervento su Murru e lascia la Roma in dieci. Due minuti dopo Pau Lopez salva il risultato su una botta da distanza ravvicinata di Bonazzoli. La Samp prova il colpaccio nel finale ma non ci riesce. Ranieri in fondo può accontentarsi, almeno non ha fatto troppo male alla sua Roma.

Samp-Roma, tabellino e statistiche

Classifica serie A

 

Tutte le notizie di Serie A

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti