Serie A
0

Fiorentina ok con Pezzella. Manita Sampdoria, bene il Torino

Il capitano viola nel finale regala tre punti importantissimi a Iachini nella sfida contro la Spal: debutta Cutrone che sfiora l’eurogol di tacco. Ranieri ne fa cinque al Brescia (doppietta Quagliarella), Mazzarri batte 1-0 il Bologna di Mihajlovic 

Fiorentina ok con Pezzella. Manita Sampdoria, bene il Torino

Il colpo di testa di Pezzella nei minuti finali di Fiorentina-Spal regala una vittoria importantissima alla squadra di Iachini, la quinta in campionato dopo una serie di risultati negativi: da segnalare anche il debutto in viola di Cutrone arrivato in settimana dal Wolverhampton. L’ex attaccante del Milan va vicinissimo all’eurogol con un colpo di tacco. Show in rimonta della Sampdoria: Brescia ko 5-1, in evidenza Quagliarella con una doppietta. Il Torino fa sua la sfida contro il Bologna di Mihajlovic, battuto di misura con la rete di Berenguer. Malumori in casa granata: Verdi, rimpiazzato da Mazzarri, rifiuta di sedersi in panchina e corre dritto verso gli spogliatoi. 

Classifica Serie A

Fiorentina-Spal 1-0

I viola partono con il piede sull’acceleratore e vanno in gol con Boateng ma l’1-0 è subito annullato dal check del Var per il fuorigioco di Pezzella. La Spal si trova costretta a ringraziare Berisha (mura Castrovilli al 32’) e a “condannare” Felipe, che fallisce clamorosamente un facilissimo tap-in nel recupero del primo tempo in seguito al tiro-cross di Strefezza finito sul palo. Nella ripresa tocca subito a Vlahovic anche se è il solito Chiesa ad andare vicino al vantaggio: il numero 25 lascia il posto a Cutrone che al 75’ fa così il suo debutto con la maglia della Fiorentina. Un minuto più tardi l’occasione più grande della Spal: cucchiaio di Valoti e palla fuori di un nulla. Il Franchi esplode all’82’ con il colpo di testa vincente di Pezzella che sovrasta Igor e batte Berisha per l’1-0 finale.

Sampdoria-Brescia 5-1

Il Brescia passa al 12’ con Chancellor, la Samp è straordinaria a completare l’opera di reazione e a portarsi a fine primo tempo sul 2-1. Linetty (34’) pareggia approfittando dell’errore di Mateju, Jankto (45+3’) ribalta il risultato sfruttando con il piattone l’assist del centrocampista polacco. Quagliarella pericoloso a inizio ripresa, Balotelli lavora invece da rifinitore: Viviani calcia di prima intenzione il pallone regalatogli da SuperMario ma non trova lo specchio della porta (60’). La festa di Ranieri si concretizza al 69’ proprio con il capocannoniere dello scorso campionato che sigla il 3-1 su calcio di rigore dopo il fallo di mano di Mangraviti. Il poker è opera del neoentrato Caprari (77’), il 5-1 definitivo ancora di Quagliarella ed è spettacolare.

Torino-Bologna 1-0

La prima (vera) sortita offensiva del Toro porta al quinto gol in campionato di Berenguer (11’), bravissimo a capitalizzare con il mancino l’assist di Belotti. Orsolini dimostra ancora una volta di essere l’arma in più di questo Bologna, è sempre tra i più propositivi anche se i granata di Mazzarri appaiono maggiormente in palla: Verdi è fermato dal palo al 40’. Stesso copione per Palacio, che colpisce il legno su colpo di testa e poco dopo si divora incredibilmente il pari a tu per tu con Sirigu. Giallo Verdi: Mazzarri lo richiama in panchina, lui risponde lanciando una bottiglietta contro la panchina e dirigendosi subito verso gli spogliatoi. 

Tutte le notizie di Serie A

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti