Cagliari-Napoli 0-1: Mertens fa esultare Gattuso

Una magia di "Ciro" condanna Maran (6 sconfitte e 4 pareggi nelle ultime 10 partite): l'attaccante belga sale a 120 gol in azzurro a -1 da Hamsik

© ANSA
Pasquale Salvione

La ricetta Gattuso funziona. Non è esaltante, ma tremendamente efficace: così, dopo la vittoria in Coppa Italia in casa dell’Inter, il Napoli centra un altro successo fuori casa a Cagliari, torna a vincere anche in campionato e ancora una volta non subisce gol. La firma sulla vittoria la mette Mertens con una magia a metà ripresa che mette nei guai Maran, per il Cagliari 6 sconfitte e 4 pareggi nelle ultime 10 partite: un ruolino di marcia che sta allontanando i rossoblù dai sogni europei.

Cagliari-Napoli, una partita a scacchi

Gattuso conferma il Napoli versione San Siro, con un assetto ancora molto accorto e un solo cambio: Hysaj a sinistra in difesa al posto di Mario Rui. Elmas gioca ancora alto a sinistra, al posto di Insigne non al meglio. Maran invece, senza lo squalificato Nainggolan, scommette su Pereiro, che insieme con Joao Pedro gioca a supporto dell’unica punta Simeone. Ne viene fuori una partita molto tattica, con il Napoli che riparte sempre dal basso per cercare di trovare la superiorità in mezzo al campo e poi si rintana quando la palla la recuperano gli avversari. Il Cagliari fa fatica a trovare spazi, l’unico che regala qualche brivido è proprio Pereiro che mette in mostra il suo sinistro e fa capire (con una bella serpentina) di avere un’ottima tecnica. Il Napoli riesce a farsi vivo un po’ di più in attacco, ma non trova mai il guizzo vincente. Elmas un paio di volte, Manolas, Zielinski e Callejon peccano di imprecisione sotto porta.

Capolavoro Mertens: il Napoli passa a Cagliari e si avvicina all’Europa
Guarda la gallery
Capolavoro Mertens: il Napoli passa a Cagliari e si avvicina all’Europa

Mertens, che magia: -1 da Hamsik

Non è esaltante nemmeno l’avvio di secondo tempo, perché si gioca su ritmi bassi e le due squadre pensano soprattutto a non sbagliare niente dietro. Due tiri da fuori di Zielinski da un lato e Simeone dall’altro sono il preludio alla magia di Mertens che sblocca la partita: il destro a giro del belga non lascia scampo a Cragno, per “Ciro” è il gol numero 120 con la maglia azzurra (-1 da Hamsik). Maran accusa il colpo e prova a giocare le carte Paloschi, Mattiello e Birsa per rientrare in partita, ma il Cagliari non trova mai l’imbucata giusta. Solo Pellegrini e Klavan da fuori impensieriscono Ospina, troppo poco per riequilibrare il punteggio. Gattuso invece con Insigne, Politano e Mario Rui riesce a difendersi fino alla fine e porta a casa tre punti d’oro.

Cagliari-Napoli 0-1: tabellino e statistiche

Classifica Serie A

Commenti