Juve-Inter, la speranza di Fontana: "Potrebbe giocarsi a porte aperte"

Il presidente della Regione Lombardia apre uno spiraglio sull'emergenza coronavirus: "Dobbiamo capire come va il trend della diffusione. Attendiamo l'ok dell'Istituto Superiore di Sanità"

© LAPRESSE

MILANO – La sfida scudetto tra Juventus e Inter di domenica prossima potrebbe giocarsi con il pubblico, all’Allianz Stadium di Torino. Lo dice chiaramente Attilio Fontana, presidente della Regione Lombardia, che confida della revoca del provvedimento di match a porte chiuse per l’emergenza del coronavirus: “Spero che da oggi ci sia una regressione della diffusione così vado a vedere anche io Juve-Inter – le parole di Fontana a Radio Rai - monitoriamo la situazione. Sono molto tranquillo. Sull'esito positivo del tutto non ho dubbi”. Poi, a Rtl 102.5, spiega: "È come per le scuole. Faremo un check sabato e poi decideremo".

Fontana: "Attendiamo il via libera"

Il presidente della Lombardia si addentra nello scenario attuale: “Dobbiamo capire se il trend di diffusione del virus si rallenti e magari si blocchi - dice Fontana - quando avremo dei riscontri positivi in questo senso, i nostri consulenti, gli scienziati e l'Istituto superiore di sanità ci daranno il via libera ad attenuare e magari addirittura a revocare tutte queste misure. Noi siamo i primi a volerle ridurre perché sono un danno all'economia e alla serenità dei nostri cittadini”.

Juve-Inter, la speranza di Fontana: "Potrebbe giocarsi a porte aperte"
Guarda il video
Juve-Inter, la speranza di Fontana: "Potrebbe giocarsi a porte aperte"

Gravina: "Juve-Inter e le altre partite a porte chiuse"
Guarda il video
Gravina: "Juve-Inter e le altre partite a porte chiuse"

Commenti