Serie A
0

Juventus-Torino 4-1: derby a Sarri grazie a Dybala, Cuadrado e Ronaldo

I bianconeri tengono a distanza la Lazio. Inutile il rigore di Belotti, nel finale autogol di Djidji. L'attaccante argentino e De Ligt salteranno il Milan

Juventus-Torino 4-1: derby a Sarri grazie a Dybala, Cuadrado e Ronaldo
© Juventus FC via Getty Images

La Juve fa suo il derby della Mole e continua la marcia in testa alla classifica, tenendo a distanza la Lazio. I bianconeri battono il Toro 4-1 con i gol del solito Dybala, ormai specialista nello sbloccare il risultato, di Cuadrado (il migliore in campo) e una punizione di Ronaldo, che segna la sua prima rete su calcio piazzato da quando è a Torino. Chiude la partita un autogol di Djidji nel finale. Inutile il rigore di Belotti nel finale di primo tempo.
Per la squadra di Sarri però qualche brutta notizia c’è, anche in un pomeriggio di festa: De Ligt e Dybala salteranno per squalifica la prossima delicata sfida con il Milan a San Siro. E’ vero che la Juve ha una panchina in grado di sopperire a qualunque assenza, ma il difensore e l’attaccante sono sicuramente tra gli uomini più in forma.

Subito Juve, ma Belotti c'è

Per la Juve in porta c’è Buffon che tocca le 648 presenze, record assoluto del campionato italiano (staccando Maldini). In attacco confermato Bernardeschi con Dybala e Ronaldo. Nel Toro fuori Nkoulou, gioca Lyanco. Davanti Verdi e Berenguer con Belotti.
I bianconeri ci mettono poco più di due minuti per sbloccare il match. E la firma è ancora di Dybala. L’attaccante in area va via sul destro mettendo a sedere Lyanco, poi affronta Izzo rientrando sul sinistro e tira: anche grazie ad una deviazione, la conclusione diventa imparabile per Sirigu. Il Toro reagisce alzando il pressing sull’inizio azione della Juve e qualche problema nella circolazione di palla avversaria lo crea. Non abbastanza però per rendersi pericoloso. Invece la Juve quando riesce a combinare in avanti crea sempre problemi. E infatti al 29’, in contropiede, la squadra di Sarri raddoppia. Conduce la ripartenza Ronaldo, che serve Cuadrado sulla destra: dribbling e diagonale fulminante. I granata accusano il colpo. Ma proprio nel finale del recupero Verdi tira da fuori area e colpisce il braccio di De Ligt. L'arbitro Maresca va a rivedere le immagini al Var e assegna il rigore. Belotti accorcia le distanze. 

CR7 mette al sicuro il risultato

Il Torino torna in campo alla grande nella ripresa. Attacca, mette in difficoltà gli avversari con più determinazione del primo tempo. Va anche in gol, ma il pari di Verdi viene annullato per fuorigioco di Belotti. E allora esce di nuovo fuori la Juve. Con il suo campione. Cristiano Ronaldo porta il match sul 3-1 sbloccandosi su punizione (al tentativo numero 43): una pennellata perfetta che finisce sotto la traversa. La Juve amministra, anche se incassa un altro giallo pesante: anche Dybala, ammonito simulazione, sarà squalificato. Il Toro ci prova, ma con il passare dei minuti si spegne: un po' per stanchezza, un po' perché i bianconeri ormai sono padroni del campo. All'87' arriva anche il 4-1: cross di Douglas Costa, Djidji la mette nella propria porta. Il match finisce qui: il derby è della Juve.

JUVENTUS-TORINO 4-1: TABELLINO E STATISTICHE

Tutte le notizie di Serie A

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti