Serie A
0

Inter-Bologna 1-2: Lukaku non basta, Juwara e Barrow stendono Conte

I nerazzurri cadono a San Siro: apre il belga, nel secondo tempo Lautaro ha la chance di chiuderla su rigore ma tira addosso a Skorupski, Mihajlovic inserisce Juwara e il giovane gambiano, insieme a Barrow, ribaltano il risultato

Inter-Bologna 1-2: Lukaku non basta, Juwara e Barrow stendono Conte
© Inter via Getty Images

ROMA - Tradito dal suo uomo di punta, un Lautaro lontano parente dell'attaccante che ha fatto innamorare il Barcellona, e travolta dalla carica di due giovanissimi attaccanti africani, l'Inter di Conte cade in casa contro il Bologna vedendosi allontanare ormai definitivamente, qualora ce ne fossero ancora, ogni velleità di titolo. Un altro harakiri, dopo il 3-3 col Sassuolo, che non pregiudica certamente il piazzamento Champions ma che fa capire quanto ci sia ancora da lavorare per Conte per costruire un gruppo che possa seriamente puntare allo scudetto. Mihajlovic, bravo a pescare la carta Juwara dalla panchina, si prende i tre punti e si allontana da San Siro con i tre punti e gran parte di salvezza ipotecata. 

Brozovic in mezzo, Barella in tribuna. Sblocca Lukaku

Conte ritrova Brozovic ma perde Barella, che va in tribuna per un problema muscolare. Dietro D'Ambrosio ancora preferito a Godin, davanti Sanchez si riaccomoda in panchina, Lukaku e Lautaro coppia d'attacco. Mihajlovic tiene a riposo Medel e Palacio: c'è Dominguez in regia e Sansone in attacco, a centrocampo Schouten con il compito di marcare Eriksen. Nerazzurri che partono controllando la partita, Dijks sfiora l'autorete con un retropassaggio sciagurato e Lukaku va a segno ma controllando col braccio vanificando l'azione. Risponde il Bologna in ripartenza: Sansone impegna Handanovic, poi Barrow non trova la porta da fuori area. La partita si sblocca al 22': gran cross di Young, Lautaro taglia sul primo palo e di testa incrocia, palla che sbatte sul legno e diventa l'assist perfetto per Lukaku tutto solo a centro area. Il gol esalta l'Inter, ancora Young scatenato si presenta in area dopo aver irriso Tomiyasu, Skorupski con la punta dei guanti gli toglie dall'incrocio  il raddoppio, poi è Lautaro a vedersi negare il gol dal tentativo disperato di Danilo per respingere il tiro a botta sicura. Conte si dispera, ma tira anche un sospiro di sollievo al 34': Lukaku perde in maniera goffa il pallone al limite dell'area avversaria, contropiede immediato dei rossoblù con Soriano che mette Orsolini davanti al portiere, il numero 7 del Bologna spreca tutto con un tiro debole che Handanovic col piede devia in angolo. E' l'occasione migliore del Bologna, che chiude sotto il primo tempo dopo un altro tentativo poco preciso di Orsolini al termine di uno slalom in area. 

Palo Barrow, Soriano espulso per una frase, Lautaro sbaglia un rigore. Juwara: 1-1!

Si riparte senza cambi e con Skorupski reattivo sul bel diagonale di Candreva, poi è Barrow a far tremare l'Inter: gran conclusione e palo pieno che salva Handanovic. Bologna in partita ma Pairetto butta fuori Soriano per una frase irriguardosa ("Sei scarso", sembra dire il giocatore) a proposito di un fallo commesso. Rosso decisamente severo e partita in discesa per i nerazzurri che hanno l'occasione del ko subito dopo: Candreva si guadagna un rigore, dal dischetto Lautaro tira addosso a Skorupski. 

La favola Juwara, la sentenza Barrow: Bologna, Gambia

Mihajlovic prova a scuotere tutto con un triplo cambio: Juwara, Palacio e Bani per Sansone, Orsolini e Tomiyasu, e l'inerzia cambia, col Bologna scatenato a cercare e trovare il pari proprio con uno dei nuovi entrati, il gambiano classe 2001 che approfitta di uno svarione difensivo di Gagliardini - spazzata clamorosamente ciccata - e di prima col destro batte Handanovic. Una storia incredibile quella di Juwara, passato in 4 anni dall'arrivo in Italia a bordo di uno dei barconi della speranza che solcano il Mediterraneo al primo gol in Serie A a San Siro. Manca un quarto d'ora, entra Sanchez per Eriksen ma l'Inter riesce solo a perdere anche l'uomo in più - Bastoni si becca il secondo giallo ancora su Juwara - mentre il Bologna raddoppia: Palacio inizia, Dominguez rifinisce e Barrow sentenzia Handanovic all'80' per il clamoroso 1-2. Conte butta dentro Esposito, Biraghi, Vecino e Borja Valero cercando nella panchina le energie per riacciuffare il risultato, senza trovarle: Sanchez avrebbe almeno la chance del pari ma Skorupski è in stato di grazia e devia ancora, sigillando la vittoria che vuol dire 41 punti e salvezza praticamente raggiunta per Mihajlovic, mentre l'Inter spreca un'altra occasione, forse l'ultima, per pensare allo scudetto. 

Tutte le notizie di Serie A

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

SERIE A - 1° GIORNATA
SABATO 19 SETTEMBRE 2020
Fiorentina - Torino 1 - 0
Verona - Roma 3 - 0
DOMENICA 20 SETTEMBRE 2020
Parma - Napoli 0 - 2
Genoa - Crotone 4 - 1
Sassuolo - Cagliari 1 - 1
Juve - Sampdoria 3 - 0
LUNEDÌ 21 SETTEMBRE 2020
Milan - Bologna 2 - 0
MERCOLEDÌ 30 SETTEMBRE 2020
Benevento - Inter 18:00
Udinese - Spezia 18:00
Lazio - Atalanta 20:45