Serie A
0

Genoa-Spal 2-0: Pandev e Schone puniscono Di Biagio

Va ai ragazzi di Nicola la sfida salvezza del Ferraris, decisa dal capolavoro dell'ex Lazio (24') e dal calcio di punizione del danese (54'). Letica para un rigore a Iago Falque (37')

Genoa-Spal 2-0: Pandev e Schone puniscono Di Biagio
© ANSA

GENOVA - Va al Genoa la sfida salvezza del Luigi Ferraris contro una Spal giunta al terzo ko consecutivo. A far sorridere Nicola ci pensano l'ex Lazio ed Inter Goran Pandev, autore di un capolavoro al 24' (splendido controllo con dribbling annesso di mancino e botta di destro imparabile per Letica) e, dopo il rigore fallito da Iago Falque (37'), il calcio di punizione di Lasse Schone in apertura di ripresa (54'). I tre punti portano i rossoblù provvisoriamente al quartultimo posto a quota 30, i ragazzi di Di Biagio restano in fondo alla classifica a -11.

Genoa-Spal, tabellino e statistiche

Serie A, risultati e classifica

Il calendario di Serie A

Le scelte di Nicola e Di Biagio

Al Luigi Ferraris si affrontano due squadre ancora a secco di vittorie nell'era post-lockdown: sono due infatti i punti conquistati dal Genoa dalla ripresa del campionato, soltanto uno per la Spal (contro il Milan). Privo di Romero, Criscito e RadovanovicNicola schiera i suoi con "l'albero di Natale": ci sono Biraschi, Goldaniga, Zapata e Masiello davanti a Perin e Pandev e Iago Falque a fare da collante tra il trio in mediana Behrami, Schone Cassata ed il terminale offensivo PinamontiDi Biagio deve invece fare a meno di Berisha, Zukanovic, Fares e Valoti ed opta per un 4-4-2 confermando Letica tra i pali, Cionek, Vicari, Felipe e Reca in difesa, Strefezza, Dabo, Missiroli e Tunjov, con Floccari-Petagna tandem d'attacco.

Pandev sblocca, Iago Falque sbaglia un rigore

Il Genoa si affida al giro palla in attesa di qualche spazio concesso dalla guardinga tattica ferrarese, la Spal cerca invece di colpire in ripartenza, ma in maniera piuttosto timida. Per quasi 25 minuti il migliore in campo è il caldo, poi sale in cattedra l'eterno Goran Pandev: è il 24' per la precisione quando il nordmacedone si libera di Bonifazi con un delizioso controllo mancino, poi spara in porta con potenza e precisione con l'altro piedo, siglando l'1-0, il nono centro stagionale (mai così tanti dalla stagione 2008-09 quando vestiva la maglia della Lazio). I ragazzi di Di Biagio accusano il colpo e sbandano, i rossoblù hanno l'opportunità di chiudere i giochi con Pinamonti (tiro centrale al 33'), ancora Pandev (strepitoso diagonale fuori di poco al 34') e, soprattutto, Iago Falque (37'), che si fa neutralizzare da Letica un calcio di rigore concesso per fallo di Reca su Cassata. La formazione estense, tenuta in vita dal proprio portiere, si vede solo in chiusura di primo tempo con una velleitaria conclusione dalla distanza del baby Tunjov (classe 2001) che scatena l'ira di Floccari Petagna.

Gioiello di Schone su punizione: 2-0

Il colpo del ko fallito da Iago dagli undici metri, riesce invece a Lasse Schone su calcio di punizione al 54': l'ex Ajax non cede la chance da fermo al compagno spagnolo e fa bene, perché disegna una traiettoria perfetta, imparabile per Letica (reo forse di partire con un pizzico di ritardo) e sigla il 2-0. La Spal va in bambola e non riesce a mettere in atto la reazione che ci si attenderebbe da una squadra affamata di punti fondamentali per raggiungere la salvezza, rischia piuttosto di capitolare su una bella giocata personale di Pinamonti che si spegne sul fondo dopo aver baciato il palo esterno (56'). Il Genoa allenta i ritmi per gestire al meglio le energie, in vista di un calendario complicato, mentre Pandev spaventa Nicola a un passo dal 70', quando accusa un doloretto dopo un tentativo dal limite. L'allarme legato al nordmacedone, per giunta diffidato, rientra a stretto giro di posto, ma il tecnico dei liguri non corre rischi e manda in campo al suo posto Sanabria (con Lerager per Behrami, anch'egli a rischio squalifica). Il neoentrato paraguayano cerca il gol della domenica al 79', con un tentativo dalla lunghissima distanza che accarezza la parte superiore della porta emiliana, poi Letica è decisivo in uscita su Schone (85'). Sono le ultime emozioni di un match che sembra condannare definitivamente la Spal alla retrocessione, spedita dal Genoa a -11 a sei giornate dal termine.

Tutte le notizie di Serie A

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti