Napoli-Milan 2-2: Pioli acciuffa Gattuso

Agli azzurri non bastano Di Lorenzo e il solito Mertens. I rossoneri strappano un pari con Theo Hernandez e un rigore di Kessié. Espulso Saelemaekers, Ibra furioso per il cambio

© FOTO MOSCA
Pasquale Salvione

La partita del cuore di Gattuso è finita in parità. Un risultato che probabilmente sta più stretto al Napoli che al Milan, visto il numero di occasioni create, ma che alla fine fa sorridere soprattutto la Roma, che resta da sola quinta in classifica. Agli azzurri non sono bastati i gol di Di Lorenzo e Mertens, Pioli ha strappato un punto al San Paolo grazie a Theo Hernandez e a un rigore nel finale di Kessié. Il Napoli non pareggiava in campionato da dicembre (1-1 a Udine), il Milan continua la sua striscia di risultati positivi dopo il lockdown (4 vittorie e due pari).

Napoli-Milan, festa del gol. E che duello Ibrahimovic-Koulibaly!
Guarda la gallery
Napoli-Milan, festa del gol. E che duello Ibrahimovic-Koulibaly!

Di Lorenzo risponde a Theo Hernandez

E’ stata una partita di grande qualità, non a caso di fronte c’erano due delle squadre più in forma del campionato. Gattuso ha scelto l’assetto più collaudato, preferendo in cabina di regia la qualità di Lobotka all’ordine e all’equilibrio di Demme. Pioli invece ha optato per Paquetà sulla linea dei trequartisti e ha dato libertà a Ibra di spaziare in lungo e in largo, in una soluzione molto simile a quella del Papu Gomez con l’Atalanta. In alcune fasi di gioco è diventato anche il playmaker della squadra, con Rebic e Calhanoglu pronti a inserirsi e Theo Hernandez e Conti altissimi sulle fasce. La partita l’ha fatta comunque il Napoli, che ha palleggiato bene e costruito di più in tutto il primo tempo (11 tiri a 1). Due miracoli di Donnarumma su Mertens e Callejon hanno salvato Pioli in avvio, ma al primo affondo il Milan è passato: Rebic ha disegnato un assist perfetto per Theo Hernandez, il sinistro esplosivo dell’esterno non ha lasciato scampo a Ospina. Ha accusato il colpo il Napoli, ma ha reagito con carattere: dopo un tentativo da fuori di Zielinski, Di Lorenzo ha firmato il pareggio in mischia, dopo una imprecisa respinta di Donnarumma su un suo colpo di testa ravvicinato.

Gattuso show, raccoglie la palla al volo ma la maglietta lo tradisce FOTO
Guarda la gallery
Gattuso show, raccoglie la palla al volo ma la maglietta lo tradisce FOTO

Kessié acciuffa Mertens

Il secondo tiro in porta della serata del Milan è arrivato a inizio secondo tempo con Ibra, ma troppo centrale per creare problemi a Ospina. Il Napoli ha continuato a premere e l’ha ribaltata con il solito Mertens, che si è fatto trovare pronto sul solito assist al bacio di Callejon: per “Ciro” gol numero 125 in azzurro e altra esultanza dedicata al compagno spagnolo. Pioli ha richiamato Calhanoglu e un furioso Ibra (nervosissimo al momento del cambio) per dare spazio a Bonaventura e Leao. E’ la mossa che lo ha portato al pareggio, perché proprio Bonaventura si è procurato il rigore (fallo di Maksimovic contestatissimo dal Napoli) che ha consentito a Kessié di firmare il 2-2. Gattuso ha provato a rimescolare le carte con Elmas, Demme, Milik, Lozano e Politano ma non ha trovato il guizzo vincente per portare a casa i tre punti nonostante l’espulsione finale di Saelemaekers (due gialli in pochi minuti). Alla fine la partita del cuore di Ringhio è finita in parità.

Gattuso e Maldini, abbraccio e confronto prima di Napoli-Milan
Guarda la gallery
Gattuso e Maldini, abbraccio e confronto prima di Napoli-Milan

Commenti