Serie A
0

Cagliari-Juve 2-0: Gagliano e Simeone, sesto ko per Sarri

I neocampioni d'Italia cadono in Sardegna: decidono la sfida un gol del 2000 e il sigillo del Cholito, Ronaldo a secco

Cagliari-Juve 2-0: Gagliano e Simeone, sesto ko per Sarri
© Getty Images

ROMA - Con il nono titolo consecutivo di campioni d'Italia in carica in tasca e imbottita di U23, la Juve esce sconfitta dalla trasferta in Sardegna e soprattutto non riesce a mandare in rete Cristiano Ronaldo, che vede allontanarsi Immobile in maniera praticamente incolmabile. Festa a Cagliari, con Zenga premiato nel mandare in campo da titolare il baby Gagliano: la prima rete in Serie A del 2000 e il raddoppio di Simeone prima dell'intervallo sigillano la gara, nonostante l'assalto bianconero nella ripresa sorretto però anche da una parata decisiva di Buffon nell'evitare un passivo più ampio.

Gagliano, primo gol in Serie A. Cragno salva, Simeone raddoppia

Gagliano e Muratore, i primi tentativi sono dei due volti nuovi. Bentancur innesca Higuain, Cragno fa buona guardia. Al primo affondo serio però il Cagliari passa: cross di Ionita, Simeone dall'altra fascia rimette al centro forte e proprio il baby Gagliano, alla seconda presenza in A, mette il pallone alle spalle di Buffon immortalando un momento che difficilmente dimenticherà, con l'abbraccio a Zenga premiato dall'averlo scelto dal primo minuto. Ronaldo scalpita e sbuffa, vuole inseguire Immobile, va anche a segno ma in fuorigioco mentre l'ex Mattiello impegna Buffon dalla distanza. Ci prova Bentancur dalla distanza, ci prova ancora CR7 murato, la Juve spinge per il pari che non arriva di un niente prima sul siluro di Bonucci e poi sull'acrobazia di Higuain, poi è Cragno a salvare tutto sul tiro a botta sicura di Bentancur proprio al 45'. Recupero da tre minuti in cui succede di tutto: Simeone da oltre venti metri fulmina un lento Buffon per il raddoppio, Bernardeschi si vede respingere da un difensore un tiro da dentro l'area che poteva valere il 2-1, Pjanic su punizione al 48' sfiora il palo.

Buffon e Cragno decisivi, fa festa solo il Cagliari

Si riparte con Paloschi e Lykogiannis per Zenga e con Buffon che vola a togliere il tris a Simeone. Ci riprova Muratore dalla distanza, il giro palla della Juve che sbatte sul muro rossoblù pronto a ripartire in contropiede. Sarri butta dentro Matuidi e l'esordiente Zanimacchia, Ronaldo è l'unico a provarci con convinzione trovando Cragno attento sulla sua conclusione, dall'altra parte Simeone a un passo dalla doppietta con un sinistro a lato di pochissimo. Ultimi venti minuti, l'U23 Peeters per Bentancur e un diagonale di CR7 respinto da Cragno in quello che è ora un assalto bianconero a cercare il gol, Bernardeschi fuori di poco, tanta confusione e i sardi che senza troppe difficoltà portano a casa un successo prestigioso che significa anche sesta sconfitta stagionale per la Juve, decisamente la meno amara visto il titolo appena festeggiato, con Ronaldo che però vede allontanarsi Immobile in maniera irrecuperabile.

 

Tutte le notizie di Serie A

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

SERIE A - 1° GIORNATA
SABATO 19 SETTEMBRE 2020
Fiorentina - Torino 1 - 0
Verona - Roma 0 - 0
DOMENICA 20 SETTEMBRE 2020
Parma - Napoli 0 - 2
Genoa - Crotone 4 - 1
Sassuolo - Cagliari 1 - 1
Juve - Sampdoria 3 - 0
LUNEDÌ 21 SETTEMBRE 2020
Milan - Bologna 2 - 0
MERCOLEDÌ 30 SETTEMBRE 2020
Benevento - Inter 18:00
Udinese - Spezia 18:00
Lazio - Atalanta 20:45