Juve-Sampdoria 3-0: Kulusevski, Bonucci e Ronaldo, Pirlo già convince

Subito applausi per il nuovo allenatore bianconero: i bianconeri dominano contro Ranieri. Ottimi gli esordi dello svedese e di McKennie

© Juventus FC via Getty Images

TORINO - Il sinistro di Kulusevski, la mano di Pirlo, più le firme finali di Bonucci e Ronaldo.  La prima Juve del nuovo corso vince e convince all'esordio contro la Sampdoria. Con entusiasmo, voglia e tanta intensità, Sarri sembra già dimenticato. La Juve gioca un ottimo primo tempo, trova il primo gol in bianconero dell'ex Parma e va vicino al raddoppio altre tre volte con Ronaldo (anche una traversa). Nella ripresa Ranieri cambia e la Samp reagisce, ma la squadra di Pirlo regge bene, cambia modulo e dilaga nel finale con le reti di Bonucci e Ronaldo. Positivi anche l'esordio di McKennie e la prestazione di Frabotta, preferito inizialmente a De Sciglio.

Pirlo debutta allo Stadium: abbracci e sorrisi con Quagliarella
Guarda la gallery
Pirlo debutta allo Stadium: abbracci e sorrisi con Quagliarella

Kulusevski, prima perla juventina

Senza Alex Sandro, Dybala, Bernardeschi, Khedira e De Ligt, tutti indisponibili, Pirlo sorprende schierando un iniziale 5-4-1. In attacco Ronaldo, con Kulusevski e Ramsey in aiuto dagli esterni. Ranieri risponde con un 4-4-2 compatto: Bonazzoli unica punta. Pirlo vuole una pressione a tutto campo e un recupero palla veloce che crea da subito grandi difficoltà alla Samp. Dopo due tentativi di Danilo (poco sopra la traversa) e Ronaldo (bravo Audero a respingere in angolo), la Juve trova il vantaggio al 13': bellissimo il gesto tecnico di Kulusevski, che di sinistro a giro supera il portiere blucerchiato.

Bonucci e Ronaldo, Samp ko

Sbloccato il punteggio, i bianconeri continuano a spingere e al 24' Ronaldo colpisce la traversa con un potente sinistro. Pirlo applaude la giocata, il portoghese si dispera e ci riprova 10' dopo, ma la conclusione dal centro dell'area sfiora il palo. La Sampdoria soffre troppo, non riesce quasi mai ad arrivare nell'area juventina e Ranieri ne cambia addirittura tre inserendo Quagliarella, Ramirez e Yoshida per Leris, Depaoli e Tonelli ad inizio secondo tempo. La Samp parte subito meglio e mette un po' di pressione. Pirlo vede un po' di stanchezza e toglie Frabotta per De Sciglio, che dopo pochi minuti sfiora il raddoppio. Entra anche Bentancur per Cuadrado, la Juve gestisce bene il gioco e chiude la partita con i gol di Bonucci e Ronaldo. Pirlo sorride, Agnelli festeggia in tribuna. Aspettando Dzeko, la nuova Juve sembra già pronta.

JUVE-SAMPDORIA, TABELLINO E STATISTICHE

Tocco di braccio in area di Bonucci, la Samp chiede il rigore
Guarda la gallery
Tocco di braccio in area di Bonucci, la Samp chiede il rigore

Commenti